/ Economia

Economia | 01 ottobre 2019, 10:26

Generatori di vapore e caldaie a vapore, quali sono le differenze?

Non tutti sanno che differenza c'è tra un generatore di vapore ed una caldaia ma, per chi utilizza questi strumenti conoscerne le caratteristiche può essere importante per effettuare un migliore acquisto per i propri scopi.

Generatori di vapore e caldaie a vapore, quali sono le differenze?

La caldaia a vapore produce dell'energia dal vapore così come il generatore di vapore, i nomi dei due strumenti sono infatti simili come simile è il risultato del loro utilizzo. Ma qual è la differenza? A primo impatto può sembrare che le caratteristiche dei due strumenti siano le stesse così come gli scopi, in realtà non è così, vediamo perché.

Come funziona una caldaia a vapore

Le caldaie a vapore presenti in commercio sono di due tipi, differenti tra di loro per struttura e funzione. Per prima cosa bisogna prendere in considerazione la caldaia a tubi incandescenti. Questo primo tipo di caldaia è composto da un serbatoio d'acqua molto grande e alcuni tubi di metallo che la attraversano per l'intera lunghezza. All'esterno della caldaia vi è un bruciatore che, attraverso il consumo di un combustibile invia ai tubi di metallo il calore necessario ed i gas di scarico per scaldare l'acqua presente nel serbatoio. Il risultato finale è la produzione di energia attraverso appunto l'evaporazione dell'acqua. Il meccanismo alla base di questo strumento è molto semplice, si attiva infatti un movimento circolare attraverso il quale l'acqua si trasforma costantemente in vapore che dirigendosi verso l'alto si raffredda e ricade venendo poi riscaldato nuovamente. Questo movimento crea l'energia però per poter essere continuo è necessario continuare a riscaldare l'acqua e immetterne sempre di nuova, inoltre, il movimento continuo di vapore porta alla formazione di calcare che si accumula sui tubi, per questo motivo le caldaie a vapore necessitano di manutenzione continua per riuscire a produrre costantemente energia. Questo genere di macchinario è presente soprattutto nella grande industria e riesce a fornire l'energia necessaria per il funzionamento di tutti i macchinari presenti grazie alle sue dimensioni elevate che possono raggiungere quelle di un grande magazzino. Il funzionamento di una caldaia a tubi d'acqua è l'opposto di quella a tubi incandescenti, si ha infatti un cambio di posizione tra acqua e gas di scarico ed inoltre l'acqua viene reimmessa in circolo quando necessario attraverso un serbatoio esterno.

Due caldaie a confronto

Compresa la differenza di funzionamento tra i due tipi di caldaie è bene anche precisare che la caldaia a vapore è dotata di un numero maggiore di tubi al suo interno che la attraversano per la lunghezza mentre il generatore di vapore ne ha uno solo che si dirama in moltissimi riccioli. Entrambe le caldaie per poter produrre energia in modo continuativo necessitano di un serbatoio di riserva in grado di fornire la quantità di acqua necessaria al momento giusto, molto spesso infatti non basta un collegamento diretto alla rete idrica soprattutto ove il meccanismo alla base del funzionamento dei due accessori dovesse surriscaldarsi. Nei generatori di vapore l'acqua viene riscaldata nella parte superiore del macchinario e quando raggiunge la temperatura d'evaporazione viene incanalata verso un tubo dove si avvia il processo di produzione dell'energia. I gas che si formano di conseguenza da questo meccanismo vengono direzionati grazie ad uno specifico tubo verso un'uscita altrimenti potrebbero causare l'esplosione dell'intero macchinario.

I vantaggi del generatore di vapore rispetto alla caldaia

Nonostante il funzionamento dei due macchinari sia molto simile ed il risultato praticamente identico, quello che fa la differenza è la struttura stessa dei due macchinari. I generatori di vapore industriali infatti sono degli strumenti molto più semplici da utilizzare alla cui base c'è un procedimento estremamente semplificato rispetto a quello che vi è alla base della caldaia a vapore. Inoltre se quest'ultima ha dimensioni molto elevate il generatore di vapore può essere molto più piccolo e dunque più versatile grazie alla molteplicità di utilizzi cui può essere destinato. Ove infatti non si abbia spazio a sufficienza per installare un sistema di caldaie è possibile installare un generatore di vapore.

I generatori di vapore inoltre proprio per le dimensioni compatte e gli innegabili vantaggi del loro meccanismo semplificato vengono utilizzati come caldaia di emergenza per evitare di dover interrompere il processo di produzione in caso di guasti. Questi strumenti infatti si avviano in modo molto veloce rispetto alla caldaia e utilizzano molta meno acqua. Infine, per quanto riguarda i costi, i generatori di vapore a parità di dimensioni sono molto meno costosi rispetto alle caldaie, non solo prendendo in considerazione il costo d'acquisto ma anche le spese necessarie per la manutenzione ordinaria.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium