/ Economia

Economia | 22 ottobre 2019, 08:30

Persone anziane e disabili: problemi di mobilità e soluzioni

Ancora oggi sono numerosissimi i casi di persone anziane o invalide le cui possibilità di muoversi sono limitate o nulle, sia a causa della patologia o condizione da cui sono affette, sia a causa della presenza costante di barriere architettoniche

Persone anziane e disabili: problemi di mobilità e soluzioni

Ancora oggi sono numerosissimi i casi di persone anziane o invalide le cui possibilità di muoversi sono limitate o nulle, sia a causa della patologia o condizione da cui sono affette, sia a causa della presenza costante di barriere architettoniche che rendono la loro circolazione molto difficile, se non addirittura impossibile. Naturalmente, esistono diverse soluzioni per la mobilità di anziani o disabili che riescono ad attenuarne i disagi, sia per le esigenze di mobilità esterna, sia per gli spostamenti domestici.

Innanzitutto, la stragrande maggioranza dei soggetti più gravi non riesce ad alzarsi dal letto; per ovviare a tale difficoltà evitando di dover ricorrere all’aiuto di due persone, la soluzione consiste in un sollevatore elettrico che, con un solo semplice movimento, consente di svolgere facilmente questa delicata operazione. Per le persone con problemi meno gravi, spesso sono sufficienti appositi sostegni o maniglie da applicare alle pareti che garantiscano un appiglio stabile e sicuro.

Per quanto riguarda le specifiche esigenze di mobilità, gli strumenti più classici sono il deambulatore e la sedia a rotelle. Entrambi presentano diversi modelli con caratteristiche differenti, studiati tenendo conto dei vari tipi di disabilità e dei diversi gradi di riduzione delle capacità motorie. Al giorno d’oggi, la maggior parte dei deambulatori è dotata di un sedile per consentire alla persona di essere il più autonoma possibile negli spostamenti e consentirle di fermarsi e riposare quando necessario.

Anche per quanto riguarda le sedie a rotelle, attualmente sono disponibili numerosissimi modelli che vanno da quelli ultraleggeri, ideali per disabilità lievi e temporanee, a quelli più ingombranti, dotati di adeguati sostegni per testa, braccia e gambe e di un’imbottitura importante, idonei per i casi di disabilità gravi o gravissimi.

Sempre a seconda del tipo di disabilità, è possibile optare per una sedia a rotelle manuale o elettrica. Le prime offrono il vantaggio di essere leggere, maneggevoli e facili da usare ma, poiché richiedono la totale funzionalità delle braccia, sono adatte per spostamenti interni o per pazienti con disabilità lieve; le seconde sono notevolmente più pesanti e ingombranti, data la presenza del motore, ma idonee anche per persone con limitata capacità di movimento delle braccia e per lunghi spostamenti in ambienti esterni.

Inoltre, una buona soluzione è costituita dagli scooter. Dotati di sedile ergonomico e di comodo cestino portaoggetti, sono perfetti per gli anziani o per disabili con ridotta capacità motoria che desiderino spostarsi con un mezzo meno ingombrante rispetto alla carrozzina elettrica e che abbiano un buon comando delle braccia.

Infine, per quanto concerne gli spostamenti interni o il passaggio da ambienti interni ad ambienti esterni e il superamento delle barriere architettoniche, un ottimo ausilio è rappresentato dai montascale. Anche in questo caso ne esistono diversi modelli di diverse dimensioni, in grado di sopperire a tutte le necessità; si va da quelli più piccoli con poltroncina, indicati per pazienti a ridotta capacità motoria che siano in grado di abbandonare la sedia a rotelle, a quelli più grandi, predisposti per sostenere il peso del paziente in carrozzina. Si tratta di una soluzione ottimale per restituire l’autonomia al soggetto in spazi limitati, di facile installazione e perfettamente integrabile con il contesto nel quale viene introdotta.



Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium