/ Curiosità

Curiosità | 27 marzo 2020, 20:00

Lo scrittore albese Mauro Rivetti invita i lettori a costruire un racconto per sentirsi uniti nel tempo del #iorestoacasa

Tutte le istruzioni per creare insieme la trama di un vero giallo sulla pagina Facebook “Yellowinabottle Rivetti”

Lo scrittore albese Mauro Rivetti

Lo scrittore albese Mauro Rivetti

Malgrado il momento sia molto triste e difficoltoso, questo tempo sospeso ci porta forzatamente a riflettere sulla nostra esistenza e sulle nostre priorità.

Con questo pensiero, lo scrittore albese Mauro Rivetti nel suo studio nel centro della città di Alba, costretto a rimanere a casa a causa della chiusura dell’azienda ove è impiegato, non demorde trovando in tale situazione l’ispirazione per scrivere.

In questi giorni la cultura non si ferma e, grazie a un continuo scambio di email e video chiamate, il torinese Massimo Tallone, scrittore e saggista di rinomati libri gialli, segue con attenzione Rivetti alle prese con l'Edizioni Golem con cui sta definendo la “forma” del nuovo libro giallo dal titolo molto evocativo, “La notte nera del tartufo bianco”, un giallo in piena regola ambientato nei paesaggi di Alba, Bra, Langhe e Roero.

Parlando di tecnologia, Mauro Rivetti, dopo aver ricevuto le simpatiche critiche del giornalista scrittore saluzzese Gian Maria Aliberti Gerbotto e il plauso del Caffè Letterario di Bra, curato da Silvia Gullino, ci invita a visitare la pagina Facebook “Yellowinabottle Rivetti” oppure “https://www.facebook.com/mauro.rivetti.7”.

Ciò per partecipare al progetto originale e innovativo di collaborare alla creazione di un libro giallo, grazie alla fantasia e sagacia di coloro che vorranno cimentarsi in un’entusiasmante sfida, non solo nel risolvere un giallo, ma costruirlo.
Sul sito è presente una breve sinossi ed una piccola traccia utile per iniziare la stesura della storia. Un racconto da costruire con il contributo di quei temerari che, coinvolgendo parenti ed amici, nella ricerca della trama, andranno ad alimentare il pensiero di speranza e di rinascita celato in ognuno di noi, il quale prenderà corpo nelle azioni della protagonista.

Immedesimarsi nella ragazzina rapita, privata della libertà e dei suoi affetti rispecchia lo stato d’animo che ci angoscia in questi giorni. La protagonista, grazie al pensiero ed all'amore per i suoi cari, non si arrende, lotta con forza; cosa che in queste ore stiamo facendo noi italiani.

C. S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium