/ Attualità

Attualità | 31 marzo 2020, 17:06

Il Comune di Saluzzo cerca negozi per l’erogazione urgente dei “buoni spesa” alle famiglie in difficoltà

L’Amministrazione sta lavorando ai criteri di erogazione del fondo di solidarietà alimentare, stanziato dall’ordinanza della Protezione civile. A Saluzzo 91 mila euro. La platea dei beneficiari sarà individuata in sinergia con Caritas e Consorzio Monviso solidale. L’elenco degli esercenti disponibili sarà pubblicato sul sito istituzionale

Fiammetta Rosso, assessore ai Servizi sociali del Comune

Fiammetta Rosso, assessore ai Servizi sociali del Comune

91 mila euro al Comune di Saluzzo. E’ la quota assegnata dei 400 mila euro  destinati ai Comuni in base all’Ordinanza della Protezione civile, da utilizzare sotto forma di buoni spesa o distribuzione di generi alimentari, in aiuto alle famiglie che si trovano, in questo momento, in stato di bisogno.

L’Amministrazione comunale, informa Fiammetta Rosso assessore alle politiche sociali - sta lavorando ai criteri per individuare la platea avente diritto e cioè, come dice l’ordinanza, i nuclei famigliari più esposti ai rischi derivati da questa emergenza sanitaria: con priorità per quelli che non sono già destinatari di sostegni economici pubblici”. 

Verranno individuati con l’aiuto del terzo settore comunale: il Centro ascolto e Emporio solidale della Caritas diocesana, insieme al Consorzio Monviso solidale. L'importo sarà in rapporto alla composizione del nucleo famigliare”.  

Onere del Comune, continua l'assessore, è anche predisporre l’elenco di esercizi commerciali disponibili, presso cui i beneficiari delle tessere “buono spesa” potranno acquistare i generi alimentari. 

L’elenco sarà pubblicato sul sito e progressivamente aggiornato. Si sta predisponendo anche il modulo di autocertificazione. Il tutto farà pronto tra un paio di  giorni.

In questa fase le attività economiche interessate sono invitate a dare immediata disponibilità al Comune con l’accettazione delle seguenti modalità:

• la vendita dietro presentazione di certificazione rilasciata dal Comune al nucleo familiare richiedente.

• il pagamento avverrà a seguito di emissione nei confronti del Comune di fatturazione elettronica su base mensile.

Gli esercizi dovranno inoltre dichiararsi disponibili a svolgere analogo servizio per altri Comuni della zona, privi di adeguata rete commerciale ed eventualmente ad applicare scontistiche ai beneficiari della misura di solidarietà alimentare, come anche  effettuare consegne a domicilio.

La segnalazione della disponibilità va fatta  al Comune scrivendo all’indirizzo email: staff_sindaco@comune.saluzzo.cn.it, oppure telefonando ai numeri 0175.211379 / 0175.211412, specificando la tipologia di generi alimentari venduti, ragione sociale, numero di telefono ed indirizzo email.

 

Vilma Brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium