/ Attualità

Attualità | 01 aprile 2020, 12:49

Mai+Sole: "Per le donne vittime di violenza l'isolamento è totale e si rischiano situazioni esplosive. Chiamateci, noi ci siamo!"

Diminuite le richieste di aiuto da parte delle donne, ma solo perché impossibilitate a telefonare in quanto sempre in casa con il marito o compagno. La referente cuneese Gloria Castellini: “Se vi trovate in una situazione di pericolo chiamate immediatamente i carabinieri"

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

 

“Noi ci siamo! Il telefono di 'Mai+Sole' è sempre attivo”. Gloria Castellini, referente dell'associazione per Cuneo, lo dice con forza a tutte le donne vittime di violenza.

Un fenomeno che, mai come in questi tempi di convivenza forzata, si è fatto pesante. Lo testimonia il calo di richieste di aiuto.

“Le telefonate delle donne sono diminuite – conferma Gloria Castellini -. Le vittime di violenza sono di per sé già isolate. Adesso l'isolamento è totale. Molte sono impossibilitate a chiamare perché sono sempre con il marito o con il compagno. Alcune mandano messaggi e, tramite quelli, cerchiamo di dare sostegno e incoraggiamento. Ma non possiamo incontrarle di persona, come prevede il decreto. La situazione è molto difficile”.

L'emergenza Coronavirus porta con sé conseguenze impensabili. Si ride e si scherza sulla difficoltà di “sopportare” la propria famiglia in queste settimane di isolamento forzato, ma pensate a quelle donne per cui la casa non è mai un porto sicuro. Per loro la direttiva di restare a casa è un vero e proprio incubo.

“In una relazione normale di coppia è già difficile interagire continuamente in casa con questa paura del Coronavirus che ci sovrasta – spiega la referente cuneese di 'Mai+Sole -. Le relazioni inevitabilmente diventano più delicate. Trasferendo tutto questo su una coppia che vive disagi forti, dove non c'è ascolto, né condivisione e neppure confronto, le situazioni possono divenire esplosive”.

Le volontarie dell'associazione “Mai+Sole” stanno continuando a tenere i contatti con tutte le donne che avevano già incontrato e seguito, ma si sono interrotti gli incontri e la parte dell'accoglienza: “Con l'emergenza Coronavirus abbiamo trasformato la nostra presenza unicamente in ascolto e sostegno telefonico. Non possiamo né incontrarle né accoglierle nelle nostre case rifugio per tutelare la nostra sicurezza e quella delle vittime stesse”.

Quali i suggerimenti alle donne vittime di violenza? “Se vi trovate in una situazione di pericolo chiamate immediatamente i carabinieri - continua Gloria Castellini -. Questo è il primo messaggio fondamentale. Poi approfittate dei piccoli momenti in cui il marito esce per la spesa e mettetevi in contatto con chi vi può aiutare. Appena avete un momento e siete sole, chiamateci”.

Le volontarie di “Mai+Sole” sono reperibili H24 ai seguenti numeri di cellulare: 335/1701008 – 331/6893698 - 331/6893684.

Essendo impossibilitate ad accogliere le donne nelle case rifugio, l'associazione sta cercando soluzioni alternative per i casi più gravi. Provvidenziale l'intervento della San Vincenzo che ha messo a disposizione un alloggio al momento sfitto che era destinato all'emergenza per donne in difficoltà. Lo conferma Patrizia Degioanni, presidente della San Vincenzo cittadina: “L'alloggio è una risorsa in questo momento di emergenza. Sappiamo anche che i comuni sono sollecitati a reperire alloggi per le situazioni più gravi. Intanto invitiamo le donne vittime di violenza a contattare i numeri delle associazioni come 'Mai+Sole' o 'Telefono Donna'. Che non pensino che in questo momento non possano essere aiutate. Si fa fatica ma siamo tutti operativi”.

Gloria Castellini infine ci tiene a chiudere con un messaggio di speranza: “Le donne ce la fanno. Hanno una forza incredibile.L'ho toccata con mano più volte in questi anni di volontariato. Hanno la forza di superare se stesse e di superare situazioni inimmaginabili. Dobbiamo solo aiutare le donne a trovare la propria dignità, a voltare pagina e a ricominciare una vita nuova. Tutte hanno diritto a vivere la propria vita e la propria bellezza. Divulghiamo la cultura della non violenza”.

cristina mazzariello

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium