/ Cronaca

Cronaca | 02 aprile 2020, 10:02

Ospite della casa di riposo di Sanfront, positivo al Covid-19, muore in ospedale

Era stato trasportato al Santa Croce di Cuneo nel pomeriggio di martedì. Qui è stato effettuato il tampone, che ha dato esito positivo. Ieri, invece, l’uomo è deceduto. Il presidente dell’Ente: “Il paziente era affetto da gravi patologie pregresse”

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Un paziente della casa di riposo di Sanfront è risultato essere positivo al Covid-19 ed è morto mentre si trovava ricoverato in ospedale.

Lo annuncia su Facebook il presidente del CdA della struttura di corso Guglielmo Marconi (e consigliere comunale), Silvio Ferrato. L’uomo positivo al Coronavirus è stato trasportato nel pomeriggio di martedì al Santa Croce di Cuneo.

Proprio martedì sera, Ferrato aveva diramato una nota, dopo che in paese si erano create voci circa la presenza di ospiti positivi al Coronavirus: “Al fine di informare la popolazione ed evitare false notizie – le sue parole di martedì - in qualità di presidente vi comunico che, ad oggi, nella nostra struttura non si è registrato alcun caso conclamato di Covid 19.

Purtroppo la sicurezza che domani sia ancora così nessuno la può dare! Affrontiamo il momento ora per ora, minuto per minuto... Se vi saranno novità di rilievo sarà mia cura aggiornarvi. Si registrano decessi e ricoveri presso ospedali di alcuni nostri ospiti come avviene durante tutto il resto dell'anno, per i più disparati motivi. Solo che in questi momenti delicati l'attenzione di tutti è molto meno superficiale. Speriamo che questa bruttissima tempesta passi facendo i minor danni possibili”.

Poi, nel pomeriggio di ieri (mercoledì), l’aggiornamento.

L’uomo trasportato ieri a Cuneo è morto.

“Il paziente era affetto da gravi patologie pregresse. – scrive Ferrato – Ai famigliari va la nostra vicinanza. Confidiamo nello spirito di collaborazione è nel senso di responsabilità del personale per gestire al meglio ed in modo professionale questo triste momento. Restiamo a disposizione per ogni richiesta di informazione che possa essere utile a chi ha i propri cari in struttura”.

Infine, i ringraziamenti “alle suore, al personale sanitario, amministrativo e di ogni tipo di servizio che si svolge all'interno, che in questo difficile momento continua a svolgere il proprio lavoro seppur anch'essi molto provati dal momento”.

L'uomo deceduto era residente a Gambasca. Anche il sindaco di Gambasca, Cristiana Nasi, ha quindi diramato un avviso circa la morte del primo residente in paese positivo al Covid-19 (sebbene da una decina di giorni fosse ricoverato in casa di riposo a Sanfront).

La Nasi, “unitamente a tutta l’Amministrazione comunale” ha voluto “esprimere il proprio cordoglio e la propria vicinanza alla famiglia, in un momento così triste ed una situazione così difficile”.

“La perdita del compianto – scrive la Nasi – ci induce ad osservare con rigore l’isolamento sociale, che ci protegge, ma soprattutto protegge gli anziani, che sono l’anello debole di questa emergenza sanitaria nazionale.

Da ultimo, ancora una volta, l’Amministrazione comunale ribadisce l’importanza di rispettare con consapevolezza e serietà tutte le direttive emanate dal Governo, perché solo con l’immediato e responsabile apporto di tutti sarà possibile evitare il diffondersi del contagio, e pertanto vi invito nuovamente a rispettare e le regole e restare a casa”.

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium