/ Attualità

Attualità | 07 aprile 2020, 12:46

Un ponte a funi d'acciaio in tre campate: nuovo progetto per la pedancola sul fiume Gesso tra Cuneo e Mellana di Boves

Presentato dal Comitato della Mellana assieme all'ASD Atletica Cuneo, che hanno deciso di anticipare i soldi per lo studio di fattibilità per accelerare i tempi. Il costo di un'eventuale realizzazione è tra i 600mila e i 700mila euro

Un ponte a funi d'acciaio in tre campate: nuovo progetto per la pedancola sul fiume Gesso tra Cuneo e Mellana di Boves

Nonostante siano al momento vietate corsette, passeggiate se non sotto casa e, in genrale, qualunque attività sportiva, qualcosa si sta muovendo per quanto riguarda l'attraversamento del torrente Gesso tra Cuneo e la Mellana di Boves.

Sulla pedancola, infatti, qualcosa si sta muovendo.

Nei giorni scorsi il comitato della Mellana e la A.S.D. Atletica Cuneo, ha infatti reso noto di volersi fare carico di produrre lo studio di fattibilità e il progetto di un attraversamento tramite un ponte tibetano, un ponte a funi con tre campate lunghe circa 300 metri. La parte calpestabile sarebbe in lamiera. 

Sarebbe praticabile da pedoni, ciclisti, piccoli animali e carrozzelle con persone a ridotte capacità motorie. Della sua redazione è stato incaricata la ditta Piemonte Disgaggi di Torino, al costo di qualche migliaio di euro.

La realizzazione dell'opera dovrebbe avere un costo tra i 600 e i 700mila euro.

Il progetto è stato accolto favorevolmente dall'amministrazione del capoluogo e con qualche riserva, invece, da quella di Boves. Il ponte perché andrebbe a risolvere in modo definitivo una situazione che si trascina da anni e che comporta un intervento annuale del costo di circa 30mila euro.

Il guado viene infatti ripristinato con una spesa di 15mila euro al termine della stagione delle piene, verso l'estate, con le spese ripartite per 2/3 sul Comune di Cuneo e per un terzo su quello di Boves. Ogni anno deve venire ricostruito e ogni anno, all'inizio della stagione primaverile, abbattuto, su disposizione della Regione, per un ulteriore costo di circa 15mila euro.

La questione è stata tra l'altro fonte di numerose polemiche e scontri tra le due amministrazioni coinvolte, chiamate a spendere due volte l'anno per fare e disfare un passaggio.

Finalmente si potrebbe arrivare, anche se i tempi non saranno brevissimi, ad una soluzione dai costi ragionevoli, visto che un precedente progetto si aggirava sui 3milioni, cosa che, come evidenziato dall'assessore competente del Comune di Cuneo Davide Dalmasso, "non era praticabile. Questa proposta, invece, è interessante. Era stato chiesto un contributo alla Fondazione CRC per lo studio di fattibilità, ma alla fine Comitato e ASD Atletica Cuneo hanno deciso di anticipare la cifra tramite contributi spontanei, accelerando così i tempi".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium