/ Attualità

Attualità | 03 giugno 2020, 19:05

Saluzzo, cinque alunne del Soleri Bertoni vincitrici del concorso di Storia contemporanea della Regione

Il tema scelto è stato “La caduta del Muro di Berlino, trent’anni dopo". Le studentesse saluzzesi hanno realizzato un’installazione artistica intitolata “Sogno diPotere (andare via). Speranze disattese”, riferita proprio alle speranze disattese a trent’anni dalla caduta del Muro

Le cinque studenti del Soleri Bertoni vincitrici del concorso di Storia contemporanea della Regione Piemonte

Le cinque studenti del Soleri Bertoni vincitrici del concorso di Storia contemporanea della Regione Piemonte

Cinque alunne della classe 5DB del liceo Soleri Bertoni di Saluzzo sono risultate tra le vincitrici del 39°concorso di Storia contemporanea 2019/2020, promosso dal Consiglio regionale del Piemonte, attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale del Piemonte.

Ad aggiudicarsi il premio sono state Giorgia Crespo, Giorgia Depetris, Ester Fachino, Arianna Perrone e Irene Torrero che, coordinate dalla professoressa Laura Carletti, sono state autrici di un elaborato che ha conseguito la valutazione di 98/100 da parte della commissione di valutazione composta dai docenti degli Istituti Storici del Piemonte.

Il tema scelto è stato “La caduta del Muro di Berlino, trent’anni dopo”:  "Una scelta – hanno detto le cinque studenti - effettuata in seguito ad aver visitato la mostra fotografica “Berlino, 1989. La storia istantanea”realizzata a Saluzzo tra ottobre e dicembre. La domanda che ci ha guidato è stata questa: “La promessa di libertà rappresentata dalla caduta del muro è stata mantenuta?”».

E le giovani saluzzesi si sono messe così al lavoro realizzando un’installazione artistica intitolata “Sogno diPotere (andare via). Speranze disattese”, riferita proprio alle speranze disattese a trent’anni dalla caduta del Muro”.

L’installazione è stata realizzata nei laboratori della scuola e conclusa poche settimane prima della chiusura delle scuole per il lockdown.

L' attuale emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del virus Covid19 e i conseguenti provvedimenti di distanziamento sociale e di restrizione della libera circolazione, adottati dalle autorità nazionali e regionali, ai quali si affianca la chiusura delle scuole, purtroppo impediscono lo svolgimento dei viaggi studio entro la fine del presente anno scolastico.

“Consapevoli dell’importanza dei viaggi nei luoghi della memoria storica – recita la nota del Consiglio regionale - per l’indubbio rilievo di esperienze collettive, condivise, importanti sotto il profilo dei valori educativi e didattici, il Consiglio regionale si impegna a individuare e riproporre i viaggi studio appena le condizioni generali lo consentiranno, riservandoci forme alternative di premialità qualora ciò non fosse possibile entro tempi ragionevoli”.

Per le studenti saluzzesi, che frequentano la classe quinta e che concluderanno quest'anno con la maturità il proprio ciclo di studi superiori: “Considerata la maggiore età – conclude la nota regionale - riteniamo opportuno proporre, in via preferenziale, la possibilità di partecipare a titolo individuale ai prossimi viaggi studio che verranno organizzati prevedendo, nel caso di indisponibilità o impedimento, l’attribuzione di un premio alternativo”.

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium