/ Eventi

Eventi | 10 luglio 2020, 14:04

Il Cinecamper del “Nuovi Mondi” Festival a San Michele Mondovì, Dronero e Chiappera

utte le proiezioni inizieranno alle ore 21,30 e sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, nel rispetto delle misure anti Covid-19

Foto generica

Foto generica

Non c’è due senza tre. Il calendario della seconda settimana della quinta edizione del Cinecamper del “Nuovi Mondi” 2020, il festival in viaggio per la montagna ideato, curato e organizzato da Kosmoki, nei giorni scorsi si è arricchito di un nuovo film e di una nuova piazza. 

Confermati gli appuntamenti di oggi, venerdì 10 luglio, nella Terrazza del Cinema Iris a Dronero (Monviso mon amour e Zabardast) e di sabato 11  alla Scuola di Chiappera (The Dawn Wall). Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21,30 e sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, nel rispetto delle misure anti Covid-19. Eventuali variazioni nei titoli dei film in programma verranno comunicati la settimana precedente la data della proiezione.

L’elenco aggiornato completo della rassegna è visionabile sul sito www.nuovimondifestival.it o sulla pagina FaceBook del Nuovi Mondi Festival.

- Venerdì 10 luglio, ore 21,30 – Dronero (Terrazza Cinema Iris)

Monviso mon amour (Italia 2016, 35 minuti, regia di Fabio Gianotti)

Era il 22 luglio 1975 quando il maestro di sci di Limone Piemonte Nino Viale, affrontò, per la prima volta in assoluto, la parete nord del Monviso. Scese il vertiginoso canale Coolidge per scommessa, senza avere nessuna esperienza alpinistica, con sci da pista ai piedi, accompagnato dal suo grande amico e alpinista Claudio Bodrone, che filmò l’impresa con un vecchio super8. Quarant’anni dopo, cinque giovani ragazzi decidono di ripetere la discesa della nord del Monviso. Un elicottero sorvola, effettuando delle riprese aeree, la montagna. A bordo Stefano De Benedetti, mito dello sci estremo. Alla fine della discesa, i ragazzi possono finalmente incontrare i loro miti, Viale e De Benedetti. La storia e l’attualità dello sci ripido si incrociano, tre generazioni di sciatori dialogano e si confrontano attraverso le loro discese estreme sui pendii del Monviso.

Zabardast (Francia 2018, 54 minuti, regia di Jerome Tanon)

Nella primavera del 2018 Thomas Delfino, Léo Taillefer, Zak Mills, Yannick Graziani, Hélias Millerioux e Jérôme Tanon si sono avventurati nel Karakorum in Pakistan per esplorare il potenziale per il freeride. Il gruppo di sciatori e alpinisti ha trascorso cinque settimane sopra il ghiacciaio Panmah, attorno al passo Skamla e sui ghiacciai Sim Gang, Snow Lake e Biafo (Karakorum, Pakistan) esplorandone il potenziale per l’alpinismo e il freeride.

- Sabato 11 luglio, ore 21,30 – Chiappera (Albergo diffuso “La Scuola”)

The Dawn Wall (Usa 2018, 100 minuti, regia di Peter Mortimer e Josh Lowell)

Nel gennaio 2015, Tommy Caldwell e Kevin Jorgeson catturarono l’attenzione del mondo con la loro impresa sulla Dawn Wall, una via apparentemente impossibile di 915 metri nello Yosemite National Park. Ma per Caldwell si trattava di molto più di una scalata. È stato il culmine di una vita definita superando gli ostacoli. All’età di 22 anni fu preso in ostaggio dai ribelli in Kirghizistan. Poco dopo perse il dito indice. Quando il suo matrimonio è andato in pezzi, è sfuggito al dolore concentrandosi sullo straordinario obiettivo di scalare la Dawn Wall. Tra dedizione e ossessione, Caldwell e Jorgeson trascorrono sei anni meticolosamente pianificando la via. Nel tentativo finale, in diretta mondiale, Caldwell si trova di fronte a un momento decisivo: abbandonare il partner per realizzare il suo sogno, o rischiare il successo per il bene della loro amicizia?

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium