/ Attualità

Attualità | 20 febbraio 2021, 17:02

A Prato Nevoso lunedì serrande abbassate in segno di protesta contro lo stop allo sci

Tutti i negozi resteranno chiusi per aderire alla proteste de " Il Popolo della montagna" che si terrà a Cuneo

A Prato Nevoso lunedì serrande abbassate in segno di protesta contro lo stop allo sci

Le decisioni adottate la scorsa domenica nei confronti della montagna pesano. Gli operatori del settore si sentono abbandonati, ma soprattutto umiliati per come è stata comunicata la decisione dello stop alla riapertura degli impianti: a sole 12 ore dalla presunta ripartenza.

La Prato Nevoso S.p.A e i commercianti del paese si uniscono e fanno fronte comune per protestare contro la chiusura imposta dal Governo: lunedì 22 dunque serrande abbassate.

"A Prato Nevoso, come in tutte le stazioni sciistiche, lo sci dà lavoro a centinaia di imprese, negozi, attività ed è proprio tutto questo mondo che lunedì 22 ha deciso di tenere tutti i negozi chiusi per aderire in massa alla importante iniziativa lanciata dal Popolo della Montagna che si terrà a Cuneo alle 10 in via Dante 51 davanti alla sede di Cuneo Neve promotore dell’iniziativa" - spiegano - "Nel vuoto colpevole di un Governo che ha umiliato lo sci italiano, anche chi vive di commercio, indotto, ristorazione è rimasto solo. Il popolo della montagna non sono solo i lavoratori e gli operatori delle stazioni sciistiche, bensì è tutto l’indotto e un intero territorio che basa la sua economia sul turismo della neve".

L'invito di Gianluca Oliva, ad di Prato Nevoso e di Gino Brenco, presidente dei commercianti è quello di unirsi al grido del "Popolo della Montagna" e partecipare attivamente alla manifestazione di lunedì.

AP

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium