/ Politica

Politica | 15 aprile 2021, 15:43

Savigliano, Portolese: "Esco da questa storia rinvigorito, qualcun altro invece conterà su un Consigliere comunale in meno... forse due!"

In una lettera al direttore, dopo l'uscita dal PD, preannuncia la possibile creazione di una nuova lista civica

Savigliano, Portolese: "Esco da questa storia rinvigorito, qualcun altro invece conterà su un Consigliere comunale in meno... forse due!"

Egregio Direttore,

le chiedo cortese ospitalità perché, da queste pagine, vorrei fare un aggiornamento relativo alla situazione politico – amministrativa all’interno della Maggioranza che sta governando la citta’ di Savigliano ( già emersa di recente all’interno del giornale dal Lei diretto), ma nello stesso tempo, avere il piacere di salutare e ringraziare i tanti cittadini saviglianesi, amici o semplici conoscenti, che hanno avuto la bontà di esprimermi la loro solidarietà e vicinanza, attestati di stima che mi sono giunti, numerosissimi, attraverso varie fonti: telefonate, messaggi, "de visu" e che mi hanno spronato ad andare avanti nel mio impegno quale consigliere comunale: grazie di cuore! Così come ringrazio l’amico Fulvio D'Alessandro per le belle parole che ha voluto spendere pubblicamente nei miei confronti.  

Grazie a tutti!

E' anche merito di tutte queste persone se, dopo l'amarezza iniziale, direi comprensibile, da questa miserabile vicenda sfociata in un vile agguato, avverto di uscirne addirittura rafforzato, rinvigorito, pugnace, anche e soprattutto dal punto di vista amministrativo. Qualcun altro invece ne esce indebolito, perlomeno numericamente, visto che dovrà contare su un consigliere comunale in meno (e sentendo certe autorevoli voci....forse due!), rimanendo "minoranza" nella maggioranza, col rischio di "andare sotto" in qualche votazione, dopo aver dato la stura ad una crisi amministrativa di cui certe persone dovranno inesorabilmente assumersi la grave responsabilità politica, anche nella prospettiva delle prossime elezioni amministrative, ormai alle porte.

Naturalmente, ringrazio anche i colleghi Consiglieri comunali, capigruppo e non, che sono intervenuti in Consiglio Comunale, o in altra sede, per le loro testimonianze che racchiudevano delle profonde verità sia nel lessico che nei contenuti, colleghi Capigruppo con i quali si stava lavorando alacremente, seriamente senza subalternità o sudditanza psicologica verso chicchessia, senza subire condizionamenti che arrivassero da "fattori esterni", da veti incrociati o becere battaglie ideologiche e/o campanilistiche; si stava lavorando (e spero di poter continuare a farlo anche in un prossimo futuro quale consigliere con Delega alla Sanità) per IL BENE DELLA CITTA'; ....e non come qualche notabile, piuttosto che peones a loro vicini ha commentato: “non faceva gli interessi del Partito“ ( sic!!); eh no, perchè si stavano facendo gli INTERESSI DELLA CITTA', pur vestendo convintamente la casacca con lo stemma del Partito sopra, altrettanto orgogliosamente, virtualmente, si indossava la casacca con lo stemma della nostra Città, mettendo tanto impegno per un’area tematica così importante quale quella della Sanità: il nuovo ospedale del quadrante Nord Ovest, ospedale del territorio che andrà a servire tutta l'area compresa nella "ex ASL 17", per semplificare, con le sue Strutture e i Servizi che dovranno garantire una Sanità d'Eccellenza per gli anni a venire e, sempre per il bene dei cittadini, dovranno avere una ricaduta favorevole anche per la "casa della salute" con le prestazioni e i servizi ad essa collegati e per la "medicina del territorio", perché la pandemia da Covid 19 ha messo a nudo e ha esacerbato ancora di più questo gap, lo scollamento tra ospedale e territorio, questo perché la Salute non ha colore politico, è trasversale, un BENE UNICO che va tutelato, lavorando seriamente con dedizione e competenza.

Io finora ho riportato dei fatti e delle situazioni oggettivamente inconfutabili, infatti nessuno ha avuto il coraggio di contestarli nel merito: nelle risposte in Consiglio Comunale ho trovato soltanto “frasi fatte“, “stereotipate” e irricevibili ingiurie che hanno anche violato la sacralità della sede istituzionale! Insulti indicibili e surreali, in qualche caso ritrovate anche sui social network (i social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar...." per dirla con Umberto Eco ) ove qualcuno ha cercato di  spostare la questione su un conflitto soprattutto di “genere“!?!?, dimostrando di non aver nemmeno capito che era una vicenda di relazioni politiche, istituzionali e, per molti versi, anche umane.

Ma il tempo da sempre è galantuomo e saprà celermente ristabilire (piuttosto che confermare ) la verità.

Grazie per l'ospitalità.

Pasquale Portolese, Consigliere comunale "Savigliano Civica e Democratica"

lettera firmata

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium