/ Attualità

Attualità | 12 maggio 2021, 14:15

“Vogliamo un posto dove far giocare i nostri bambini”

Protesta dei genitori di Rocca de' Baldi che chiedono l'avvio dei lavori del parco giochi a Crava, zona casetta dell'acqua: "Siamo consapevoli dei tempi burocratici, ma vorremmo poter fare giocare i nostri bimbi vicino a casa. In molti ci spostiamo nei parchi di altri comuni"

I cartelli di protesta dei genitori di Rocca de' Baldi

I cartelli di protesta dei genitori di Rocca de' Baldi



Esattamente un anno fa era stata promessa la realizzazione di un nuovo parco giochi presso l’area di Crava di Rocca de’ Baldi, zona casetta dell'acqua. Ad oggi non è ancora partito il cantiere.

Ecco perchè, giovedì 6 maggio, un gruppo di genitori ha organizzato una protesta pacifica con cartelli e striscioni: “Vogliamo usufruire del parco giochi come genitori, non come nonni, visti i tempi e le lungaggini”, “Troppe parole, vogliamo i fatti”, “Ho bisogno di giocare”, “Dov'è il cantiere?”, “I nostri bambini si meritano un parco giochi anche qui a Crava”

Le mamme e i papà: “Sono stati allestiti numerosi cartelli e disegni dei bambini dove lamentiamo tempi troppo lunghi per la realizzazione dell’opera. Ci erano state fatte promesse purtroppo non mantenute. Oggi i giochi presenti sono miseri, ed in parte dovranno essere sostituiti per lasciare spazio a giochi più recenti e soprattutto inclusivi, compresi quelli per ragazzi 'diversamente abili'. Sicuramente comprendiamo che la pandemia abbia inciso sulle tempistiche, ma è assurdo che non sia nemmeno partito il cantiere”.

In seguito alla loro iniziativa è stata installata la rete per delimitare la zona destinata ai lavori. “Speriamo non sia solo un contentino! Ci siamo incontrati, in pochi, per non creare assembramento, mascherine sul volto per lanciare il seguente messaggio: "Non vogliamo fare polemica, vogliamo un posto dove far giocare i nostri bambini”. In questo periodo faticoso, se lo meritano un nuovo parco giochi. Siamo consapevoli dei tempi burocratici, ma vorremmo poter fare giocare i nostri bimbi vicino a casa. In molti ci spostiamo nei parchi di altri comuni, basterebbe anche una soluzione temporanea, ma in tempi utili per i nostri figli che ora più che mai, dopo tanti mesi difficili hanno bisogno di un posto a loro dedicato per svagarsi, incontrarsi, socializzare”.

I genitori di Rocca de' Baldi inoltre presentano altre questioni e richieste che risultano in sospeso: “La raccolta differenziata dei pannolini (molto utile per le famiglie con bambini piccoli e per la Casa di Riposo) e il trasporto mediante i pulmini del Comune anche per i bambini che frequentano la Scuola dell'Infanzia. Temiamo infine un disinteressamento sull'organizzazione dell'estate bimbi 2021. Sarebbe un vero peccato vista l'utilità per le famiglie e visto il successo degli anni scorsi”.

crm

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium