/ Attualità

Attualità | 19 luglio 2021, 13:02

Cavallermaggiore: proposta la cittadinanza onoraria per Patrick Zaki

Nel prossimo consiglio comunale sarà accolta la proposta lanciata dal mondo dell’associazionsmo civile per tenere viva l’attenzione sul giovane ricercatore incarcerato da oltre un anno in Egitto

Il ritratto di Patrick Zaki esposto a febbraio 2021 in Comune a Torino

Il ritratto di Patrick Zaki esposto a febbraio 2021 in Comune a Torino

Anche il comune di Cavallermaggiore assegnerà la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki.

Il giovane ricercatore dell’Università di Bologna e attivista per i diritti umani, detenuto dal 7 febbraio 2020 nelle prigioni egiziane in attesa di processo, sarà oggetto di una delibera nel prossimo consiglio comunale fissato il 5 agosto: il voto positivo del consiglio inserirà Cavallermaggiore nel ventaglio di comuni italiani che hanno scelto di dare visibilità alla vicenda.

“100 comuni per Patrick Zaki è l’iniziativa lanciata e promossa in questi mesi per non lasciare solo un ragazzo che da tempo sta subendo un trattamento indegno. Questa vicenda richiama alla memoria gli abusi portati contro Giulio Regeni: se allora le istituzioni non ebbero occasione per intervenire, oggi possono invece agire concretamente per far sentire la propria voce. In tema di diritti umani e giustizia è doveroso impegnarsi: spero che la delibera del nostro Comune spinga altri sindaci del nostro territorio a farsi partecipi di questa campagna”.

Con l’approvazione di questa delibera, Cavallermaggiore è tra i primi comuni della Provincia Granda a recepire l’iniziativa. 

Per Patrick Zaki è recentemente stato rinnovato un ulteriore mese e mezzo di reclusione nella prigione di Tora, alla periferia del Cairo, in attesa del processo che lo vede accusato di proteste illegali, sovversione e propaganda per il terrorismo. Zaky in passato era stato fortemente critico verso i metodi repressivi del regime dell’attuale premier Al-Sisi.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium