/ Attualità

Attualità | 15 settembre 2021, 16:22

Massimo Garnero (FdI): "Perché l'impianto sportivo al Parco della Gioventù è appannaggio del calcio femminile?"

Il consigliere comunale interpella l'assessore Clerico, chiedendo le ragioni e i progetti riguardanti la compagine clacistica femminile: "Ci saranno certo meno tesserati che per le giovanili dell'AC Cuneo 1905 Olmo"

Alberto Coggiola

Alberto Coggiola

Riguarda l'utilizzo dell'impianto sportivo del Parco della Gioventù - comprendente un campo di calcio a undici in erba sintetica con illumanzione e tribuna da cento posti, oltre a due campi in erba naturale rispettivamente da calcio a sette e a undici - l'interpellanza che il consigliere comunale di Cuneo Massimo Garnero (FdI) ha recentemente presentato al presidente Alessandro Spedale.

Garnero sottolinea l'incongruenza nel fatto che l'impianto sia riservato (sostanzialmente) in via prioritaria all'avvio e alla promozione dell'attività sportiva calcistica femminile, con una riserva di utilizzo pari a 10 ore settimanali nella stagione 2021/2022 e di almeno 20 ore settimanali dalla stagione 2021/2022 da distribuirsi nei giorni e negli orari richiesti dalle fruitrici. E che serva invece un utilizzo più in sinergia con le giovanili dell'AC Cuneo 1905 Olmo.

Questo perché il futuro della società stessa - erede del marchio storico del Cuneo Calcio - passerà inevitabilmente per i settori giovanili, che attualmente raccolgono circa 400 giovani talenti: con le ombre dell'amministrazione Lamanna - per Garnero tutt'altro che osteggiata dall'atteggiamento passivo della Giunta - ormai alle spalle si parla di punta a realizzare un'Academy per circa 1.000 atleti, mettendo a disposizione dello sport della città una struttura competente e il progetto della Scuola Calcio Juventus.

Il consigliere chiede, quindi, di far coesistere le due realtà sportive cittadine all'interno del Parco della Gioventù. E domanda all'assessore competente come possa essere congruo il fatto di riservare in via quasi esclusiva l'utilizzo dell'impianto sportivo del Parco della Gioventù alla squadra di calcio femminile e in virtù di che progetti, dato che comunque la compagine "in rosa" avrà sicuramente meno tesserati di quella giovanile dell'AC Cuneo 1905 Olmo.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium