/ Attualità

Attualità | 27 settembre 2021, 15:41

A San Michele Mondovì la "festa delle feste" con l'intitolazione del teatro a Piter Pecchenino [FOTO]

Ieri, domenica 26 settembre, l'amministrazione sanmichelese, in occasione dei festeggiamenti patronali ha voluto ricordare l'artista inaugurando anche una mostra antologica delle sue opere

A San Michele Mondovì la "festa delle feste" con l'intitolazione del teatro a Piter Pecchenino [FOTO]

La "festa delle feste", così è stata ribattezzata la sesta edizione della festa patronale di San Michele Mondovì, tenutasi lo scorso week-end. 

Nonostante il maltempo di domenica pomeriggio abbia costretto gli organizzatori al rinvio del concerto omaggio a Lucio Dalla, sono tante le attività che sono state proposte: "Puliamo il Mondo", la camminata sotto la Luna e la mostra dedicata a Piter Pecchenino. 

Scomparso nel marzo del 2010, Piero Pecchenino, conosciuto da tutti come "Piter", non era solo un artista poliedrico, ma era anche una persone disponibile, curiosa, sempre interessata a dare una mano per qualsiasi iniziativa. 

Il comune ha voluto ricordarlo con l'inaugurazione di una mostra antologica e dedicandogli il teatro. 

Ieri, domenica 26 settembre, al taglio del nastro, in tantissimi hanno voluto esserci per ricordarlo: oltre a sindaci e amministratori del territorio, l'onorevole Monica Ciaburro, il senatore Marco Perosino, il vice presidente del consiglio regionale Franco Graglia,  il consigliere regionale Paolo Bongioanni, il consigliere provinciale Pietro Danna, il consigliere ATL Rocco Pulitanò, Massimo Gula per Fondazione CRC e il neo presidente di Cnfartigianato Mondovì, Davide Sciandra (sanmichelese, ndr) e tantissime associazioni, tra cui la Croce Rossa, la Pro loco San Michele, gli Alpini e la Protezione Civile.

"Piter è  un uomo che ha lasciato un'impronta in tutti noi" - ha commentato il sindaco, Domenico Michelotti che, insieme al consigliere Antonella Morra, ha accolto i partecipanti - "non era solo un'artista dalle straordinarie doti tecniche e personali, era una colonna portante del nostro paese". 

"Non è semplice riassumere tutto quello che era e che ha realizzato Piter" - ha spiegato l'assessore Margherita Serena Ivaldi, ripercorrere la vita di Pecchenino - "Amico di tutti, amministratore comunale in più mandati, aveva fondato la compagnia teatrale degli "Sc-cianca Froj", fu poi tra i fautori dell'almanacco sanmichelese, del Palio dei borghi e del torneo dei Broc, anima della "Cricca dei Mondaj" e organizzatore di mostre ed estemporanee di pittura nel corso degli anni. Impossibile non ricordare e amare le sue opere, dedicate a personaggi malinconici, funamboli, clown, tra palloncini e nuvole e non solo". 

Dopo il taglio del nastro e lo scoprimento della targa del teatro da parte di Don Beppe Viglione, è stata celebrata la S. Messa, officiata da don Marco Giordanengo.

La mostra "A proposito di Piter", allestita nella sala consigliare del comune, sarà visitabile fino al 31 ottobre, nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30, martedì e giovedì dalle 15.30 alle 17.30, sabato dalle 15.30 alle 17.30

 

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium