/ Attualità

Attualità | 24 novembre 2021, 17:07

Anche Garessio ha la sua panchina rossa contro la violenza sulle donne

L'iniziativa, promossa dalla FNP Cisl di Cuneo, è partita lo scorso settembre da contrada Mondovì e oggi ha raggiunto anche il lungo Tanaro Cornelio Fazio

Foto Perfumo

Foto Perfumo

E' stata inaugurata questa mattina, mercoledì 24 novembre, sul lungo Tanaro Cornelio Fazio nei pressi delle scuole Medie di Garessio, la panchina rossa per dire no alla violenza sulle donne. 

L'iniziativa, promossa dalla FNP Cisl di Cuneo, è partita lo scorso settembre da contrada Mondovì, nel cuore del capoluogo che conta giù 23 panchine rosse

Il progetto prevede che i comuni della provincia mettano a disposizione una panchina già presente nelle loro città, da dipingere di rosso, perché diventi un simbolo della battaglia contro la violenza di genere, non solo fisica, ma anche verbale e psicologica.

“Una panchina al mese, perché un giorno solo non basta” - questo lo slogan del Coordinamento di genere dei Fnp Cisl Cuneo per sensibilizzare tutti sulla violenza di genere che deve essere combattuta e vinta, non solo il 25 novembre, ma ogni giorno. 

Nel corso dell'inaugurazione, a cui hanno partecipato anche alcuni studenti e insegnanti, l'assessore al verde pubblico e decoro urbano Pierandrea Camelia e Paola Carrara, assessore alla cultura che ha ricordato a tutti e in particolare ai giovani l'importanza di combattere tutti i tipi di violenza, non solo quella fisica ma anche quella psicologica che spesso è innescata dal mondo dei social e lascia ferite profonde. 

A moderare l'incontro, Lina Simonetti, segretaria FNP e referente del Coordinamento di genere dei pensionati Cisl Cuneo, con Nella Peirano del Coordinamento Donne RLS Ceva e con gli interventi di: Matteo Galleano segretario generale FNP Cuneo,  Anna Ardissono di Futuro Donna, Carmen Soffranio del Coordinamento Donne FNP Piemonte, Tiziana Mascarello Segr. UST CISL Cuneo e Aldo Bernelli, RLS FNP Ceva.

L'iniziativa è stata arricchita dalle letture dell’attrice Teresa Caporale e dall'esibizione delle ragazze della della scuola "Doppie punte" di Ceva di Alessandra Giovana (hanno ballato Serenella Meacci, Mariella Repetto, Roberta Aramini, Asia Kiaka e Iris Santamaria.

 

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium