/ Attualità

Attualità | 19 maggio 2022, 12:33

Turismo outdoor, il Parco delle Alpi Liguri a confronto con gli operatori. Alessandri: "In campo azioni per creare una rete di sviluppo" (foto)

L'iniziativa, che si è svolta a Mendatica, nell'imperiese, rientra nel progetto 'Pitem M.I.T.O.' che vede protagonista l'entroterra e non solo. Il prossimo appuntamento si svolgerà in val Nervia il 16 giugno

Turismo outdoor, il Parco delle Alpi Liguri a confronto con gli operatori. Alessandri: "In campo azioni per creare una rete di sviluppo" (foto)

Incontro proficuo quello svoltosi presso la sala consiliare del comune di Mendatica, in provincia di Imperia, fra l’ente Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri, rappresentato dal presidente Alessandro Alessandri, l’assessore regionale al Turismo Giovanni Berrino, la dirigente e la funzionaria del settore turismo di Regione Liguria, Elena Magni e Lara Melucci, agenzia per la promozione turistica In Liguria, i sindaci, i rappresentanti istituzionali e gli operatori del settore coinvolti nel progetto di cooperazione transfrontaliera Interreg Alcotra 'Pitem M.I.T.O.', nello specifico per i progetti Mito 'Outdoor off' e 'Mito Esperienze Outdoor'.

In dettaglio i progetti coinvolgono 5 Regioni italiane e francesi, mirano a creare un mercato turistico internazionale per l’outdoor nello spazio Alcotra e nel contempo promuovere e valorizzare il patrimonio naturalistico, ambientale e culturale ai fini dello sviluppo dei flussi turistici legati alle varie forme di turismo outdoor, sviluppare prodotti innovativi di turismo outdoor e parallelamente integrare il sistema pubblico e privato favorendo l’interoperabilità, l’intermodalità e promuovendo processi di progettazione e di governance partecipativa.

Strategico, in questo scenario, l’apporto del Parco delle Alpi Liguri, che partecipa all’attuazione del progetto 'Pitem M.I.T.O.', come soggetto attuatore di Regione Liguria, ma anche e soprattutto opera al servizio del territorio per consolidare ulteriori esperienze transfrontaliere sia con le istituzioni vicine che con gli attori locali, veri protagonisti dell’offerta turistica.

“Questo progetto che si sta sviluppando - ha evidenziato l’assessore della Regione Liguria al Turismo - dà molta importanza ai sindaci e agli operatori del parco Alpi Liguri  e di conseguenza all’entroterra; dopo gli ultimi due anni di grandi successi turistici, anche il 2022 seguirà questo trend e pertanto abbiamo terreno fertile su cui scommettere per il turismo. Una scommessa che deve però essere anche mirata a preservare il territorio: la collaborazione tra i vari Enti e la Regione Liguria, uffici del turismo in particolare,  sta producendo ottimi effetti e i vari territori potranno sempre contare sull’apporto dell’Assessorato al Turismo per far progredire il Ponente della Liguria e i territori che fanno parte, e sono intorno, al Parco Naturale delle Alpi Liguri”.

“L’incontro è stato organizzato - sottolinea il Presidente del Parco Alessandro Alessandri - per creare una rete fra gli operatori e contemporaneamente una sinergia fra gli Enti coinvolti. Noi dobbiamo costruire infatti, la struttura organizzativa e mettere in campo azioni affinché i privati possano operare. Questo è lo scopo che si prefigge la nostra programmazione europea, tra cui il progetto MITO 3 e MITO 5. Il nostro ruolo è quello di porre in essere le condizioni alle quali gli operatori possano lavorare e non solo. Alcuni infatti, in questo contesto, possono diventare imprenditori oppure possono giungere da altre Regioni per lavorare sul nostro territorio”.

Per saperne di più

Il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri, nell’ambito del progetto  'Pitem M.I.T.O.', collabora alle attività di supporto nei rapporti con i portatori di interesse locali e nelle azioni da svolgere sul territorio dell’intera Provincia, per migliorare la rete dei servizi di informazione e accoglienza turistica e anche per la messa in rete di una serie di proposte integrate per prodotti turistici di qualità sull’outdoor, mediante la condivisione con gli operatori locali e l’organizzazione di eventi.

Tra le azioni specifiche che il Parco Naturale delle Alpi Liguri porta avanti, oltre alla creazione di un tavolo della governance con gli stakeholder per individuare proposte turistiche esperienziali da promuovere tramite l’Agenzia in Liguria, vi è anche la collaborazione con le associazioni e le cooperative locali per la raccolta di informazioni e la creazione di un database di possibili future esperienze turistiche e infine, la realizzazione di due eventi locali sul tema outdoor, il coinvolgimento di esperti sul fronte del turismo green e sulla formazione rivolta agli operatori con la creazione di un metodo di lavoro condiviso di marketing territoriale.

L’appuntamento con il prossimo tavolo del Progetto M.I.T.O è stato fissato per il 16 giugno e si svolgerà in Val Nervia.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium