/ Cronaca

Cronaca | 21 settembre 2022, 07:02

Ubriaca, mandò in frantumi il parabrezza di un'ambulanza: per lei cinque mesi di libertà controllata

Il fatto a Frabosa Sottana. L'imputata ha scelto di essere giudicata con rito abbreviato. Il giudice ha sostituito la pena detentiva con la misura sostitutiva

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Due mesi e venti giorni di reclusione sostituiti da cinque mesi e dieci giorni di libertà controllata: questa la pena inflitta in abbreviato dal giudice del Tribunale di Cuneo a una donna che doveva rispondere dell'accusa di danneggiamento.

I fatti in una sera del giugno 2020 a Frabosa Sottana. L’imputata, in stato di alterazione alcolica e soggetta al regime di Trattamento Sanitario Obbligatorio, raggiunta dai soccorsi sanitari che lei stessa aveva contattato, lanciò una pietra contro l’ambulanza, rompendone il parabrezza.

La difesa della donna, rappresentata dall'avvocato Leonardo Roberi, ha sostenuto la non punibilità della sua assistita e la tenuità del fatto, confermata dalla modalità del comportamento assunto dalla stessa: “Non c’è stata l'intenzionalità di ferire qualcuno”. Il pubblico ministero aveva chiesto una pena pari a sei mesi di reclusione.  

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium