/ Attualità

Attualità | 29 settembre 2022, 10:50

Caro bollette: situazione drammatica per il Comune di Borgo San Dalmazzo

Se ne è discusso ieri sera in consiglio comunale. La vicesindaca Imberti: “Arrivati a luglio 2022 abbiamo sostenuto una spesa pari a quella di tutto il 2021”. La sindaca Robbione: “E' un momento difficile che tocca anche famiglie e imprese. Da parte nostra metteremo in atto tutti gli interventi possibili. Inotre tutte le progettazioni su cui stiamo lavorando sono nell'ottica della riqualificazione energetica”

Caro bollette: situazione drammatica per il Comune di Borgo San Dalmazzo

Come era prevedibile, anche il Comune di Borgo San Dalmazzo è stato toccato dai rincari energetici. Lo ha spiegato bene la vicesindaca Clelia Imberti nel consiglio comunale di ieri sera, mercoledì 28 settembre: “Arrivati a luglio 2022 abbiamo sostenuto una spesa pari a quella di tutto il 2021. I contributi statali ci sono e saranno erogati in tre tranche, ma la situazione è preoccupante, tanto che gli uffici la stanno quotidianamente monitorando”.

I numeri: nel 2021 il Comune spese oltre 508 mila euro, di cui 310 mila per l'energia elettrica e 198 mila per riscaldamento. Alla fine dello scorso mese di luglio la cifra ammontava già a 470 mila (312 mila per l'energia elettrica e 158 mila per il riscaldamento), con una proiezione a fine 2022 che potrebbe superare gli 800 mila euro.

Ci troviamo a metà anno in una situazione drammatica per i costi dell'energia elettrica e del riscaldamento – ha commentato la sindaca Roberta Robbione -. Come sostenere col nostro bilancio queste spese? Dobbiamo sicuramente accantonare del margine, non procedendo con alcune spese. Ecco che stiamo ragionando con altri sindaci delle valli e con il neoeletto presidente della Provincia Luca Robaldo perché dobbiamo mettere in atto come territorio delle azioni importanti. Serve lavorare in rete per dare un segnale forte. È un momento difficile che tocca anche famiglie e imprese. Insiema all'assessora Michela Galvagno siamo andate a parlare alla cartiera di Roccavione dove lavorano molti borgarini, un'azienda energivora in difficoltà anche con il semplice rinnovo del contratto energetico. Stiamo monitorando giorno per giorno tutto questo. Da parte nostra metteremo in atto tutti gli interventi possibili. Inotre tutte le progettazioni su cui stiamo lavorando sono nell'ottica della riqualificazione energetica”.

Cristina Mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium