/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2023, 11:07

Giorgetto Giugiaro, car designer del secolo, apre la kermesse "Mondovì e Motori" [FOTO E VIDEO]

L'edizione 2023 della manifestazione, nel ricordo di Mario Garbolino, è stata presentata ieri al museo della stampa. Si svolgerà dal 21 al 23 luglio

Giorgetto Giugiaro con alcuni dei ragazzi che hanno curato il restauro della "Topolino" per Mondoì e Motori 2023

Giorgetto Giugiaro con alcuni dei ragazzi che hanno curato il restauro della "Topolino" per Mondoì e Motori 2023

"Il successo che ho avuto lo devo a chi ho avuto a fianco che mi ha sempre sostenuto e mai ostacolato".

Così il designer di fama mondiale Giorgetto Giugiaro ieri, venerdì 23 giugno, ha spiegato al pubblico intervenuto al Museo della Stampa di Mondovì Piazza per la presentazione del libro a lui dedicato, scritto dalla giornalista Paola Scola, edito da CEM per la collana "La storia siamo noi" e dell'edizione 2023 di "Mondovì e Motori".

Una vita fatta si sfide e successi che lo hanno reso famoso nel mondo dell'automotive, ma che lo hanno portato a progettare davvero di tutto: macchine fotografiche, pasta, la funicolare di Mondovì e, dopo l'alluvione del 2020, anche la passerella che sostituirà il ponte Odasso a Garessio, sua città natale.

"In altre occasioni per lavoro ho avuto modo di intervistare il cavaliere - ha detto Paola Scola - dunque una parte dei suoi progetti e delle iniziative di cui è stato protagonista la conoscevo. Eppure, riascoltarlo, per scrivere questa piccola biografia mi ha fatto scoprire molto altro ancora".

Passione, intuito, genio, ma anche grande umiltà. Giugiaro ha ripercorso per sommi capi i momenti salienti della sua vita, tra aneddoti e curiosità, come la nascita della mitica "DeLorean", non tradendo mai le sue origini. 

"Ho iniziato dalla pittura - ha spiegato - la mia era una famiglia di decoratori, quindi fin da bambino sono stato circondato da pennelli e colori, il mio intento era quello di andare all'accademia. Quando facevo le medie mio padre mi iscrisse a un corso serale di disegno tecnico". 

Un'ascesa inarrestabile che lo ha portato davvero a progettare gli oggetti più disparati. E alla domanda "quale sia la sua vettura preferita" Giugiaro risponde: "La Panda perché doveva essere una vettura funzionale, capace di conquistare il pubblico, realizzata con un budget di produzione limitato per poter mantenere un prezzo d'acquisto basso. E' un processo complesso, per le supercar, in proporzione è più semplice perché una macchina costosa è uno status, troverà sempre un acquirente". 

 

 

"Tra le cose più particolari progettate sicuramente ci sono le 'Marille' - aggiunge - un tipo di pasta per cui abbiamo passato una settimana a studiarne la forma. Siamo andati a Napoli a vedere gli artigiani che trafilano la pasta per vedere come si realizza."

Nel corso della presentazione è poi stato svelato il calendario completo della kermesse "Mondovì e Motori" che accompagnerà il week end dal 21 al 23 luglio. 

"Un’edizione particolare, nel ricordo di una grande persona, un grande amico che non è più tra noi" - ha detto Mattia Germone, presidente dell'Associazione "La Funicolare" - "Mondovì e Motori 2023, ricorda con grande affetto l’ideatore del “Week End con le Vecchie Signore”, Mario Garbolino, scomparso prematuramente nel gennaio scorso. Abbiamo passato settimane difficili, poiché ancora oggi fatichiamo a credere che non sia più tra noi. Tuttavia, grazie al supporto della figlia Nadia, stiamo portando avanti con grande dedizione quello che in questi anni era riuscito a creare, cercando di migliorarlo sempre di più.Una premessa dovuta, per la grande passione e dedizione con le quali Mario ha contribuito alla crescita di questa importante kermesse, ormai conosciuta a livello internazionale."

"Non è stato semplice riprendere la quotidianità dopo il lutto che ha colpito la mia famiglia, così come quella di Mondovì e Motori." - il commento di Nadia Garbolino - "Tuttavia, prima di andarsene, Mario aveva già gettato le basi di questa edizione. Troveremo il giusto modo per commemorarlo". E a proposito delle novità che accompagnano il 2023 ha aggiunto - "Faremo nuovamente base a Vicoforte, precisamente a Casa Regina Montis Regalis. Suggestivo sarà il trasferimento il venerdì verso Bossea, con la relativa visita alle grotte. Il sabato ci trasferiremo invece a Mondovì, dove sarà in programma nella serata la classica presentazione degli equipaggi in costume d’epoca. La domenica come già succedeva gli anni scorsi, ci trasferiremo in Piazza Ellero, sempre a Mondovì, per rimanerci lungo tutta la giornata, affiancandoci alla Mostra Scambio. Numerose le adesioni che sono pervenute, da ogni angolo dell’Italia, ma anche dalla vicina Francia e dalla Spagna, tutte costantemente di vetture ante 1940".  

Grande attesa anche per la parte dinamica, che vivrà oltre la passerella delle “Vecchie Signore”, anche l’evento supercar, denominata “Salita in Alta Quota”, che quest’anno vedrà al via alcune tra le più leggendarie vetture disegnate da Giorgetto Giugiaro. Indimenticabile la sua mano nel design di vetture come la Volkswagen Golf, Lanca Delta, Fiat Panda, Fiat Uno e Fiat Punto, solo per citarne alcune. Un appuntamento con la storia dell’auto, che sarà a cura del referente supercar Davide Peruzzi. Parallelamente, grande curiosità desta l’evento riservato ai camion d’epoca, curato da Silvano Bruno, all’interno del quale vivrà un fantastico itinerario che da Caraglio porterà al Colle della Maddalena, con arrivo a Mondovì.

IL RESTAURO DELLA FIAT 500 TOPOLINO

Anche quest'anno, il progetto di Mondovì e Motori, è stato arricchito, grazie disponibilità della Officina Iveco Garelli Enzo Garelli, della presentazione del restauro della Fiat 500 Topolino, curato dagli studenti. La parte pratica del restauro è stata eseguita dai ragazzi di meccanica del CfpCemon di Ceva e dagli studenti dell'Ipsia "Garelli" di Mondovì, con il supporto di Stefano Mirto e Marino Musso. Dopo la X1/9 Bertone e la "Topolino", come anticipato il prossimo anno il progetto prevederà il restauro di una Ferrari del 1972. Grazie al team di Mondovì e Motori sono stati poi donati due assegni al "Cigna-Baruffi-Garelli" e al "Cfpcemon" per la formazione dei ragazzi.

 

Nel corso dell'evento non hanno fatto mancare il loro saluto l'assessore Alessandro Terreno per il Comune di Mondovì, Giuliana Turco a nome di Fondazione CRC, e Augusto Zerbone, presidente del Club Ruote d'epoca Riviera dei Fiori, che ha omaggiato Giugiaro della tessera dell'associazione. 

IL PROGRAMMA

  • Venerdì 21 luglio: esposizione delle vetture e pranzo riservato agli equipaggi con prodotti locali e visita alle grotte di Bossea. Momento istituzionale con le autorità. Dalle 18.30 esposizione delle auto fronte Santuario di Vicoforte.
  • Sabato 22 luglio: in mattinata giro delle "Vecchie Signore" nelle Valli Monregalesi. Alle 15 allineamento ed esposizione delle "Vecchie Signore" nel Centro Storico di Mondovi Breo. Dalle 15 alle 24 mostra Scambio ed esposizione in piazza Ellero. Esposizione di auto, camion, moto, cicli e ricambi d'epoca. In tardo pomeriggio: esposizione Camion d'epoca, in arrivo dal tour sul Colle Della Maddalena. Alle 21 presentazione "Vecchie Signore" ed equipaggi in costume d'epoca in piazza Ellero. 
  • Domenica 23 luglio: dalle 8 alle 17.30 in piazza Ellero esposizione delle "Vecchie Signore". Mostra Scambio ed esposizione di auto, moto, cicli e ricambi d'epoca. Dalle 10.30 alle 14 in piazza Maggiore esposizione di auto Giugiaro partecipanti all'evento supercar. Alle 12 "Metti in moto il Dono", arrivo Raid motociclistico FIDAS monregalese. Alle 14.30 partenza delle vetture partecipanti all'evento supercar da piazza Ellero per la "Salita in alta quota" - Prova di abilità non competitiva che si snoda nel territorio monregalese con arrivo a Prato Nevoso. Alle 16.30 a Prato Nevoso esposizione autovetture partecipanti e aperitivo per tutti gli iscritti offerto dall'associazione "Uniti per Prato nevoso ETS". Alle 17 salita in telecabina per apericena in quota presso lo Chalet "II Rosso".

Arianna Pronestì

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium