/ Attualità

Attualità | 26 gennaio 2024, 07:03

Michelin chiude i battenti a Pomezia e concentra la logistica a Cuneo e in Piemonte

Il centro nel Lazio arresterà la sua attività entro la fine dell’anno. Qui operano 13 dipendenti su cui l’azienda intende trovare una soluzione. L’intenzione del gruppo marchiato bibendum è quello di concentrare la logistica in Piemonte

Michelin chiude i battenti a Pomezia e concentra la logistica a Cuneo e in Piemonte

Michelin chiuderà il magazzino di Pomezia entro la fine del 2024. È quanto comunicato dalla stessa azienda in una nota. L’intenzione del gruppo marchiato bibendum è quella di concentrare la logistica negli stabilimenti dedicati alla produzione  di pneumatici di Cuneo ed Alessandria e nell’EDC (European Distribuition Center) di Torino.

"Negli ultimi anni - si legge nella nota di S.A.M.I. (Società per azioni Micheli Italia - il flusso di pneumatici distribuiti sul territorio nazionale alla rete di clienti Michelin ha registrato un forte aumento di volumi in uscita dai magazzini degli stabilimenti di Cuneo e di Alessandria e la contestuale riduzione dell’attività di distribuzione dei magazzini di Torino e, in particolare, di Pomezia, che ha avuto come conseguenza la perdita di competitività di quest’ultimo.”

"Al fine di migliorare la competitività distributiva della Michelin Italiana - continua la nota  - nel corso del 2024 le attività del magazzino di Pomezia si concentreranno presso lo European Distribution Center di Torino e, progressivamente, verrà arrestata l’operatività dell’EDC di Pomezia.”

Nel magazzino presente nel comune della Città Metropolitana di Roma operano 13 dipendenti. Su questi ultimi l’azienda “Coerente con i suoi valori fondamentali di attenzione e rispetto per le persone  - sostiene -  l’azienda concentrerà i suoi sforzi affinché il personale coinvolto possa trovare una soluzione alternativa. In questa logica, conferma la volontà di aprire un confronto con le organizzazioni sindacali.”

L’EDC di Torino è stato inaugurato sul finire del 2020 e si trova in Corso Giulio Cesare 424 (nella ex strada delle Cascinette). Si estende su un’area di 60mila metri quadri, pari a circa 8 campi da calcio messi insieme e ha un’altezza di circa 12 metri. Ha una capacità di stoccaggio equivalente a430mila pneumatici vettura e una capacità di movimentazione di 150mila tonnellate/anno. Nel magazzino torinese lavorano più di 160 persone.

Cuneo, invece, è il più importante stabilimento di pneumatici in Italia per capacità produttiva e per numero dipendenti. L’80% della produzione è destinata al mercato europeo, mentre il restante 20% viene esportato al di fuori del continente.

Lo stabilimento di Ronchi è uno degli otto centri nei quali vengono testate e sviluppate le nuove tecnologie, prima dell’industrializzazione su larga scala negli impianti produttivi Michelin nel mondo (121 fabbriche, 67 delle quali dedicate alla produzione di pneumatici).

La capacità produttiva è di 13 milioni di pneumatici l’anno. Nel 2017 l’ampliamento del magazzino di stoccaggio (grande quanto Piazza San Pietro) e in grado di stoccare 1,2 milioni di pneumatici.  

Daniele Caponnetto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium