/ Cronaca

Cronaca | 09 febbraio 2024, 18:47

Cuneo, i residenti di piazza Boves chiedono più telecamere nel parcheggio interrato

Giorni di attenzione molto alta, da parte della Giunta, sulla piazza tornata recentemente alla ribalta per nuove criticità e fatti di cronaca. Manassero: "Una sfida. Andiamo avanti, lavorando in sinergia"

Cuneo, i residenti di piazza Boves chiedono più telecamere nel parcheggio interrato

Dopo la chiusura del piano interrato -7 – occorsa diverse settimane addietro – ora la richiesta avanzata dall’architetto Franco Dalmasso rispetto al tanto vituperato parcheggio sotterraneo di piazza Boves è quella di una maggiore vigilanza e dell’installazione di nuove telecamere.

Furti e violenza anche in orario serale

La piazza è tornata alla ribalta delle cronache con l’inizio dell’anno, dopo il furto di un cellulare ai danni di un 39enne cuneese (telefono poi riconsegnato solo previo pagamento di 100 euro).

L’evento, occorso alle 20 di venerdì 2 febbraio, ha fatto nuovamente esplodere la rabbia dei residenti e dei commercianti, che temono ripercussioni sulle attività e sulla vita privata.

Non si sono fatte attendere troppo, poi, le segnalazioni del senso di abbandono da parte delle istituzioni, e quelle che sottolineano come le ultime misure adottate non abbiano sortito gli effetti desiderati: in piazza Boves continua lo spaccio, le risse e il via vai nel parcheggio multipiano.

Per la Giunta incontri e tavoli di lavoro
La notizia arriva da una comunicazione ufficiale del Comune di Cuneo, a seguito degli incontri che hanno visto protagonisti diversi membri della giunta e la sindaca Patrizia Manassero nella giornata di ieri (giovedì 8 febbraio).

Nello specifico, a incontrare l’amministratore del condominio, sono stati gli assessori Alessandro Spedale e Cristina Clerico. La stessa sindaca e Clerico – assieme al vicesindaco Serale e ai rappresentanti della Polizia locale – hanno anche partecipato a un vertice specifico in Prefettura, con tutte le forze dell’ordine della città.

Inoltre, le criticità di residenti e commercianti della piazza sono state discusse nella riunione di Giunta dello stesso giorno.

Manteniamo alta l’attenzione e lavoriamo su piani diversi – ha commentato Manassero - . Il nodo reale resta di complessa soluzione, ci sono molteplici fattori sociali implicati. Andiamo avanti, operando in sinergia, perché è una sfida che ha bisogno di coinvolgere tutti gli attori competenti”.

Simone Giraudi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium