/ Attualità

Attualità | 05 marzo 2019, 18:42

Scienze Gastronomiche, festa di laurea per 39 studenti provenienti da tre continenti

Venerdì il "Graduation Day" con ospiti l’ad di Novamont Catia Bastioli, il presidente di Coldiretti Piemonte Roberto Moncalvo e Daniela Pirani, ex studente e oggi docente di Marketing all'University of Liverpool Management School

Uno scatto dal "Graduation Day" 2018 (fonte Unisg)

Uno scatto dal "Graduation Day" 2018 (fonte Unisg)

Siamo ormai entrati nell’ottavo anno della tradizione del Graduation Day di Pollenzo.
Una consuetudine attesa dai laureandi che possono così far conoscere lo spirito della comunità dell’Unisg alle loro famiglie e ai loro cari.

Venerdì 8 marzo, dopo la discussione delle tesi in mattinata, la cerimonia vera e propria ha inizio nel pomeriggio, quando a partire dalle 15.30 gli studenti, abbigliati con tocco e tabarro - insieme agli ospiti d'onore, i docenti e le diverse figure istituzionali dell’ateneo - si uniscono in un corteo che si dirige dal cortile dell’Agenzia di Pollenzo alla chiesa parrocchiale di San Vittore, dove i ragazzi vengono proclamati dottore e ricevono le pergamene.

Gli ospiti d'onore di quest’anno sono Catia Bastioli, amministratore delegato di Novamont, Roberto Moncalvo, presidente Coldiretti Piemonte, Daniela Pirani, alumna UNISG e docente di Marketing alla University of Liverpool Management School: sono loro ad aprire la cerimonia con un intervento dedicato al ricordo del loro percorso di studi.

I laureandi provengono da 10 regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Liguria, Alto Adige, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Calabria, Sardegna) e da Austria, Svizzera, Germania, Australia e Sudafrica.

Sono 31 quelli che chiudono il corso triennale in Scienze Gastronomiche e 8 quelli che concludono il corso di laurea magistrale in Promozione e Gestione del Patrimonio Gastronomico e Turistico.

Ecco i loro nomi e i titoli delle loro tesi.
    

LAUREA TRIENNALE

DALL'ITALIA
PIEMONTE
Alessandro Angeleri
, da Alessandria, discute la tesi dal titolo: “La cultura del progetto applicata alla percezione multisensoriale del gusto”, relatore il prof. Franco Fassio.

Federica Maria Bergonzi, da Pavone Canavese (TO), discute la tesi dal titolo: “Food Waste Innovation: un'ipotesi di valorizzazione degli sfridi alimentari nella ristorazione”, relatore il prof. Franco Fassio.

Amedeo Boscolo, da Torino, discute la tesi dal titolo: “Gastronomia di una specie invasiva. Il caso della nutria”, relatore il prof. Gabriele Volpato.

Matteo Bosticco, da Alba (CN), discute la tesi dal titolo: “L'eccesso alimentare nella dietetica del Medioevo”, relatrice la prof.ssa Antonella Campanini.

Elisa Cavrenghi, da Torino, discute la tesi dal titolo: “L'altro in cucina”, relatore il prof. Nicola Perullo.

Pietro Civallero, da Moncalieri (TO), discute la tesi dal titolo: “L’importanza e l’influenza della musica in un contesto conviviale durante l’atto gastronomico”, relatore il prof. Nicola Perullo.

Ottavia Demetra Maria Luigia Cortona, da Alessandria, discute la tesi dal titolo: “Ristorazione ed economia circolare in Italia: un'ipotesi di modello di impresa”, relatore il prof. Franco Fassio.

Ilaria Marchetti, da Diano d’Alba (CN), discute la tesi dal titolo: “Alimentazione e longevità: l'influenza del cibo sul processo fisiologico dell'invecchiamento e la sua importanza nella prevenzione”, relatore il prof. Andrea Pezzana.

Isabella Parsi, da Fossano (CN), discute la tesi dal titolo: “Da ‘Commodity’ a ‘Specialty’: un nuovo valore al consumo esperienziale. Un focus sul caffè”, relatore il prof. Damiano Cortese.

Beatrice Riva, da Cuneo, discute la tesi dal titolo: “Il biologico nel Cuneese: analisi della situazione attuale, ostacoli, soluzioni e prospettive future”, relatrice la prof.ssa Paola Migliorini.

Blanche Marie Josephine Rocca, da Collegno (TO), discute la tesi dal titolo: “Disabilità e Ristorazione”, relatore il dott. Antonio Montanari.

Leonardo Rocca, da Monforte (CN), discute la tesi dal titolo: “L'utilizzo e le classificazioni dei formaggi nei ricettari italiani tra XIV e XVI secolo”, relatrice la prof.ssa Antonella Campanini.

Andrea Sclauzero, da Lequio Tanaro (CN), discute la tesi dal titolo: “Fisharing”, relatore il prof. Franco Fassio.

Virginia Vallesi, da Saluzzo (CN), discute la tesi dal titolo: “Natural Women. Donne nel mondo del vino naturale", relatore il prof. Nicola Perullo.

LIGURIA
Andrea Bianchi, da Alassio (SV), discute la tesi dal titolo: “Fotografia di cibo e percezione ecologica attraverso l'immagine", relatore il prof. Nicola Perullo.

Alberto Bosisio, da Genova, discute la tesi dal titolo: “L'utilizzo della tecnologia per una filiera più corta e sostenibile”, relatore il prof. Gabriele Volpato.

LOMBARDIA
Anna Dossena, da Milano, discute la tesi dal titolo: “Il lato femminile delle zone rurali”, relatore il prof. Paolo Corvo.

Benedetta Gori, da Bergamo, discute la tesi dal titolo: “Salvaguardia della biodiversità come futuro strumento per lo sviluppo rurale”, relatrice la dott.ssa Cinzia Scaffidi.

Giovanni Vannetti, da Varese, discute la tesi dal titolo: “Analisi dello street food e ipotesi di food truck sostenibile”, relatore il prof. Franco Fassio.

ALTO ADIGE
Federica Rungger, da Marebbe (BZ), discute la tesi dal titolo: “L’androcentrismo nel mondo del vino - Studio sulla divergenza nella percezione dei difetti del vino tra uomo e donna”, relatrice la prof.ssa Luisa Torri.

MARCHE
Matteo Ceppi, da Jesi (AN), discute la tesi dal titolo: “Pratiche di Sostenibilità indigene applicate al sistema alimentare globale”, relatore il prof. Gabriele Volpato.

LAZIO
Orlando Bellincampi, da Alatri (FR), discute la tesi dal titolo: “’La nonna: convivialità e trasmissione della cultura gastronomica italiana’, relatrice la prof.ssa Antonella Campanini.

Lorenzo Piccioli, da Sutri (VT), discute la tesi dal titolo: “Beyond Taste - educazione estetica per un'ecologia del consumo", relatore il prof. Nicola Perullo.

Elena Straccamore, da Alatri (FR), discute la tesi dal titolo: “Analisi antropologica dell’attività turistica nella comunità di San José di Mashpi, Ecuador. Focus sulle potenzialità della gastronomia locale come mezzo di attrazione turistica ed elemento di riscatto sociale per le donne della comunità”, relatore il prof. Michele Filippo Fontefrancesco.

DALL'ESTERO
AUSTRIA
Roman Herbert Mayrhofer, dall’Austria, discute la tesi dal titolo: “Culinary tourism in Austria: The concept of the Slow Food Travel Region and its adaptability to the valley of the Bregenzerwald”, relatrice la prof.ssa Roberta Cevasco.

SVIZZERA
Pablo De Gottardi, dalla Svizzera, discute la tesi dal titolo: “Lo stato dell’arte della canapa, il mercato europeo, quello svizzero, e il progetto Slow Weed”, relatore il prof. Franco Fassio.

Vinzenz Johannes Wenzel Hahl, dalla Svizzera, discute la tesi dal titolo: “Locahl - Possibilities and Principles of opening a Local Food Business in Bavaria”, relatore il prof. Franco Fassio.

GERMANIA
Till Georg Gloystein, dalla Germania, discute la tesi dal titolo: “Gene-Editing techniques: A new chance for genetically modified organisms in the European Union?”, relatrice la prof.ssa Paola Migliorini.

Tessa Maria Javornik, dalla Germania, discute la tesi dal titolo: “The determinants of green food choice", relatrice la prof.ssa Maria Giovanna Onorati.

AUSTRALIA
Hannah Patricia Lass Moffatt, dall’Australia, discute la tesi dal titolo: “Why The Restaurant Industry Needs Feminism And How Queer Women Are Leading The Way", relatrice la dott.ssa Cinzia Scaffidi.

SUDAFRICA
Maria Ita Van Zyl, dal Sudafrica, discute la tesi dal titolo: “The sustainability of dairy farming in the Western Cape, South Africa”, relatore il prof. Gabriele Volpato.


LAUREA MAGISTRALE

PIEMONTE
Stefano Bertin, da Torino, discute la tesi dal titolo: “Il commercio internazionale del riso italiano: analisi delle norme nazionali ed internazionali che lo regolano”, relatore il prof. Lorenzo Bairati.

Leonardo Grasso, da Bussoleno (TO), discute la tesi dal titolo: “Serving the interests of producers in Fair Trade VSSSOs. The case of Fair Trade Social Enterprises in WFTO”, relatore il prof. Lorenzo Bairati.

Andrea Lasagna, da San Cristoforo (AL), discute la tesi dal titolo: “Approccio sistemico alla definizione di terroir: come suolo, topografia e clima corrispondono al vino”, relatore il prof. Nicola Perullo.

LOMBARDIA
Letizia Bugini, da Busto Arsizio (VA), discute la tesi dal titolo: “Il connubio complesso tra certificazioni di sostenibilità e scelte consapevoli: Customer Analysis in Ikea Food”, relatore il prof. Gabriele Volpato.

PUGLIA
Raffaele Moretti, da Andria (BT), discute la tesi dal titolo: “Sviluppare l'e-commerce nell'agribusiness. Il caso di Natoora UK Ltd”, relatore il prof. Carmine Garzia.

CAMPANIA
Antonietta Acquaviva, da Oliveto Citra (SA), discute la tesi dal titolo: “Potenza imperiale dello zucchero. Storia, riflessioni e indagine sul desiderio del dolce e sulla sua percezione in giovane età”, relatore il prof. Nicola Perullo.

CALABRIA
Silvia Viscomi, da Soverato (CZ), discute la tesi dal titolo: “L'apicoltura urbana in Italia: il ruolo delle api nella costruzione di città resilienti”, relatore il prof. Lorenzo Bairati.

SARDEGNA
Micol Luisamaria Arru, da Cagliari,discute la tesi dal titolo: "Il Sulcis e il vino. Un patrimonio da conoscere e valorizzare”, relatrice la prof.ssa Roberta Cevasco.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium