ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 28 novembre 2018, 14:13

Il Comune di Barge acquista il terreno sul quale dovrà sorgere la nuova sede dell’Istituto alberghiero

Al costo di 32500 euro, l’Amministrazione comunale entrerà in possesso dell’area di 3500 metri quadrati, attualmente coltivata a vigneti. Voto favorevole bipartisan di maggioranza e opposizione

L'attuale sede dell'Alberghiero

L'attuale sede dell'Alberghiero

Con una perizia di stima di 32500 euro, il Consiglio comunale di Barge ha approvato ieri sera (martedì) l’acquisto del terreno per la realizzazione della nuova sede destinata all’Istituto alberghiero.

L’alberghiero bargese, nell’arco di 5, 6 anni a partire dall’apertura della “succursale” bargese, ha visto crescere in maniera consistente i numeri degli alunni iscritti.

Ad oggi, le aule trovano posto, in parte, nello stabile che si affaccia su piazza Stazione e, in parte, all’interno del “Centro sociale” di via Bianco mentre, per le attività di educazione fisica, viene utilizzata la palestra presso il campo sportivo, distante oltre un chilometro dalla scuola.

L’operazione rientra all’interno di un accordo di programma che coinvolge anche la Provincia di Cuneo, ente competente in materia di Istruzione, che era stato approvato proprio dal Consiglio provinciale del 4 giugno scorso.

Abbiamo ottenuto – ha detto il sindaco Piera Combail parere favorevole per ciò che concerne la regolarità tecnica ed economica della manovra.

Riteniamo l’acquisto del terreno indispensabile e indilazionabile”.

L’area ha un’estensione pari a 35 are (3500 metri quadrati), appartiene a Elda Carle e risulta essere coltivato interamente a vigneti.

Qui dovrebbe sorgere l’edificio che ospiterà, in un'unica sede, tutti gli alunni dell’Alberghiero, palestra compresa: “In questo modo – ha aggiunto Comba – andiamo a risolvere le evidenti difficoltà presenti oggi, dovute agli spostamenti su tre sedi. L’acquisto è un passo in più per concretare l’opera”.

L’acquisto è “passato” con l’unanimità dei voti.

L’opposizione, per bocca del capogruppo Ivo Beccaria, ha commentato positivamente quanto illustrato dal sindaco: “Possedere il terreno fa assumere un valore di concretezza nelle richieste di fondi e contributi. L’alberghiero ha sempre avuto numeri elevati: già nella precedente Amministrazione (quando Beccaria era vicesindaco: ndr) abbiamo sempre garantito pieno appoggio all’Istituto.

Ben venga quindi l’acquisto ad un prezzo ragionevole di un’area così”.

L’acquisto del terreno va ad ottemperare a quanto previsto dall’accordo di programma con la Provincia, che stabiliva come il Comune si sarebbe impegnato a fornire il terreno edificabile su cui costruire la nuova sede dell’Istituto.

In capo al Comune, inoltre, la realizzazione della progettazione preliminare e di fattibilità per l’edificio scolastico e l’annessa palestra.

Dal canto suo, invece, la Provincia di Cuneo presenterà la propria candidatura per ottenere i fondi derivanti dal bando dei progetti “Bei 2020” e assumerà anche il ruolo di soggetto promotore dell’accordo di programma con durata 36 mesi a partire dalla sottoscrizione, eventualmente prorogabile.

Soddisfatta anche Milva Rinaudo, consigliere provinciale che da anni segue le criticità ed gli interventi di edilizia scolastica: “Si tratta di un intervento inserito nel piano triennale dell’edilizia scolastica.

La collaborazione tra Enti diventa fondamentale per poter rispondere alle esigenze delle scuole, soprattutto in momenti difficili. Crediamo nella scuola e nei ragazzi... sono il nostro futuro!”

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium