/ Attualità

Attualità | 01 aprile 2020, 17:06

Silenzio selvicolturale: Paolo Bongioanni chiede a Cirio e Carosso la proroga

Il consigliere si è attivato a sostegno degli operatori del sistema forestale, per permettere loro di operare in condizioni di sicurezza fino alla conclusione della crisi epidemiologica

Silenzio selvicolturale: Paolo Bongioanni chiede a Cirio e Carosso la proroga

Il Consigliere Regionale Paolo Bongioanni ha inviato una lettera al Governatore Alberto Cirio ed al Vicepresidente, con delega alle montagne e alle foreste, Fabio Carosso, per ottenere una proroga al silenzio selvicolturale ed al taglio dei boschi cedui situati nel nostro territorio.

Tenuto conto della particolare ed eccezionale situazione di emergenza causata sul territorio nazionale dal virus COVID 19, e visti in particolare i recenti DPCM per la prevenzione dell’infezione, il consigliere si è prontamente attivato per tutelare gli operatori del sistema forestale e permettere loro di conservare il patrimonio boschivo piemontese, operando in sicurezza, quando la crisi epidemiologica sarà passata. Il consigliere ha pertanto chiesto una proroga al 30 giugno p.v., in quanto la scadenza prevista del 15 aprile risulta essere troppo ravvicinata e non consentirebbe di lavorare in sicurezza e nel dispetto dei decreti vigenti.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium