/ Attualità

Attualità | 12 maggio 2020, 18:14

Busca: per l'emergenza, le bancarelle del mercato saranno spostate in corso Giolitti

Polo alimentare su tutta piazza Santa Maria, mentre in piazza Savoia la disposizione resta invariata Per consentire il rispetto delle distanze di sicurezza occorre predisporre una nuova sistemazione del mercato

Busca: per l'emergenza, le bancarelle del mercato saranno spostate in corso Giolitti

Il mercato del venerdì è sempre stato aperto in tutto il periodo dell’emergenza sanitaria per la parte consentita dei generi alimentari e dell’ortofrutta.  A questo proposito, il sindaco, Marco Gallo, ringrazia ancora una volta per l’opera di sorveglianza i volontari della Protezione Civile e del Sai, i quali hanno affiancato e affiancano la Polizia municipale nel fare rispettare le disposizioni di sicurezza.

In vista della riapertura a tutti i generi di vendita, possibile forse dalla prossima settimana, si rende ora necessaria una nuova disposizione dei banchi, che consenta il pieno rispetto delle distanze di sicurezza. “Il Comune, grazie al lavoro dell’ufficio di Polizia Municipale – spiega il sindaco – è pronto con un nuovo piano, che può entrare in vigore, per la parte alimentare, già da venerdì prossimo 15 maggio. Si tratta di una soluzione studiata insieme e d’accordo con i rappresentanti di tutte le associazioni di categoria degli ambulanti e degli agricoltori e ampiamente condivisa. Abbiamo pensato a una disposizione che permetta lo svolgimento più razionale e sicuro del mercato, tenendo presente in primo luogo la sicurezza e le necessità di tutti. Abbiamo coinvolto nella decisione anche  i residenti interessati dalla nuova collocazione e abbiamo registrato la piena soddisfazione degli ambulanti che vengono regolarmente a Busca, i quali si sono dimostrati molto collaborativi, comprendendo pienamente le necessità contingenti”.

Si precisa che nella fase 2 dell’emergenza, sui mercati all’aperto si passa dal “contingentamento” degli accessi alla “sorveglianza diffusa”, richiedendo prima di tutto grande senso di responsabilità  da parte degli utenti e degli ambulanti.  

La nuova disposizione, che potrà entrare in vigore appena saranno effettuati gli allacciamenti con l’energia elettrica, possibilmente già da questa settimana, prevede la creazione del polo unico alimentare in tutta l’area di piazza Santa Maria, dove avranno posto tutti i generi alimentari (che perciò si spostano da piazza Regina Margherita), l’ortofrutta  e i produttori agricoli.

Le bancarelle di tutti gli altri generi, appena ne sarà consentita di nuovo l’apertura, saranno disposte nelle piazze Savoia, dove la situazione non cambia,  e De Gasperi e lungo corso Giolitti dalla rotatoria di corso Romita alla rotatoria di viale Concordia sul lato sinistro in questa direzione di marcia, dove troveranno posto quelle fino a prima situate in via Umberto I e piazza Don Fino (davanti alla chiesa parrocchiale). In questo modo sarà garantita un'ampia fascia libera di circolazione, costitiuta in parte dalla carreggiata e in parte dal marciapiede, davanti alla fila delle bancarelle, secondo le nuove disposizioni.

Abbiamo cercato – spiega  l’ispettore Oreste Uberto, che ha seguito la pratica – , di rispecchiare in corso Giolitti  il più possibile  la successione delle bancarelle che era stabilita per via Umberto I. I circa ottanta punti vendita del mercato del venerdì saranno facilmente rintracciabili e riconoscibili in un percorso  tutto sommato molto simile al precedente, con il polo alimentare ‘attrattivo’ prossimo al centro storico e non lontano da piazza Fratelli Mariano, che sarà interamente a  parcheggio, insieme a quello,  molto vicino, di piazza Dante".

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium