/ Atletica

Atletica | 28 settembre 2020, 15:20

Campionato italiano 10.000 metri, sfugge la vittoria di Pietro Riva (Fiamme Oro) dopo una gara al comando

Il cuneese al sesto chilometro cambia passo e prende un vantaggio consistente sugli avversari. Riva chiude quarto con un tempo di 29:12.45

Campionato italiano 10.000 metri, sfugge la vittoria di Pietro Riva (Fiamme Oro) dopo una gara al comando

Valeria Straneo (Laguna Running) torna in pista e lo fa da protagonista. Dopo cinque stagioni infatti, l’alessandrina primatista italiana di maratona si aggiudica il titolo italiano sui 10.000 metri in pista in 32:55.25.

Nonostante la stagione abbia avuto un calendario necessariamente ridotto, per Straneo questo è il secondo titolo tricolore dell’anno, dopo quello sulla mezza maratona conquistato a febbraio. L’azzurra, classe 1976, lascia partire la fuga della campionessa in carica Isabel Mattuzzi (Fiamme Gialle), poi intorno al quarto chilometro la riaggancia insieme a Giovanna Epis andando a formare un terzetto al comando. Intorno al settimo chilometro il break con la Straneo che prende il largo, scavando un margine di qualche secondo con le inseguitrici che mantiene inalterato sino al traguardo.

“Non me l’aspettavo - le parole dell’atleta alessandrina che ha in Stefano Baldini la propria guida tecnica - anche perché era da tanto tempo che non correvo su pista, ma ho sempre tenuto il mio ritmo. Le gambe giravano bene, sono veramente felicissima e soddisfatta. Adesso punto ai Mondiali di mezza maratona di metà ottobre in Polonia, poi alla maratona di Valencia a inizio dicembre con l’obiettivo di centrare il minimo per quella che potrebbe essere la mia terza Olimpiade”.

Nella classifica femminile da segnalare ancora l’ottavo posto di Sara Brogiato (Aeronautica) in 35:26.01 e il 12mo di Lorenza Beccaria (Atl. Saluzzo) con 36:23.40.

In campo maschile, delusione per Pietro Riva (Fiamme Oro). Il cuneese al sesto chilometro cambia passo e prende un vantaggio consistente sugli avversari. Sembra tutto deciso per il titolo ma nell’ultima parte il piemontese rallenta l’andatura, consentendo ai tre immediati inseguitori -  Osama Zoghlami, Sebastiano Parolini e Stefano La Rosa – di rientrare. Riva chiuderà poi quarto in 29:12.45.
Sesta piazza per Francesco Carrera (Atl. Casone Noceto) con 29:31.12 mentre Francesco Bona (Aeronautica) è 13mo con 30:06.92.

Le gare si sono svolte nella pista di atletica di Vittorio Veneto in provincia di Treviso.

Fidal Piemonte

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium