ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Curiosità

Curiosità | 25 marzo 2021, 17:41

"Bogre, la grande eresia europea": il perché di quel significato in lingua occitana nel nuovo film di Fedro Valla (VIDEO)

Bogre non indica soltanto un abitante della Bulgaria, ma da secoli ha assunto il significato di inetto, babbeo, persona infida. Un film documentario su catari e bogomili, su quella colpa di essere seguaci di una religione non ortodossa, ma anche un affascinante viaggio tra nuove composizioni e melodie popolari. Il debutto lo scorso sabato, 21 marzo, al Sofia International Film Festival

"Bogre, la grande eresia europea": il perché di quel significato in lingua occitana nel nuovo film di Fedro Valla (VIDEO)

Il regista Fedro Valla: "Siamo abituati a pensare al Medioevo come un'epoca buia con la gente chiusa in casa. Invece gli uomini viaggiavano e le idee viaggiavano con loro. La diffusione di questa eresia in tutta Europa lo dimostra".

"Bogre, la grande eresia europea" è il titolo scelto. Un film documentario su catari e bogomili, che vede la collaborazione di Andrea Fantino ed Elia Lombardo, professionisti del cinema, di Maria Soresina, studiosa del catarismo e del bogomilismo, e di Ines Cavalcanti e Chambra D'oc, organizzatori culturali dello spazio occitano.

"Bogre", parola che ancora oggi sopravvive. Chi parla la lingua occitana sa che questo termine non indica soltanto un abitante della Bulgaria, ma che da secoli ha assunto il significato di inetto, babbeo, persona infida.

Attorno al XII secolo questo termine divenne un vero e proprio insulto nei confronti dei Catari d'Occitania. La loro colpa? Essere seguaci di una religione non ortodossa, simile per dottrina ad un altro grande movimento eretico europeo, quello dei Bogomili bulgari.

Una parte di storia importante e quel forte desiderio di raccontarla. Inoltre, il film documentario è anche un affascinante viaggio tra nuove composizioni e melodie popolari, grazie alle musiche originali di Walter Porro (Edizioni musicali Ala Bianca).

Sala piena e grande soddisfazione. Il debutto di "Bogre, la grande eresia europea" è avvenuto lo scorso sabato, 21 marzo, al Sofia International Film Festival. Proiettato in versione "festival", con sottotitoli contemporaneamente in inglese e in bulgaro per un pubblico internazionale, ha visto raggiungere il 30% di posti occupati, il massimo possibile secondo le direttive di questo periodo.

In base alle disposizioni anticovid. Prossimamente, "Bogre, la grande eresia europea" arriverà anche a Cuneo. Molti già lo attendono!

beatrice condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium