/ Attualità

Attualità | 09 giugno 2021, 17:27

Chiesta la cittadinanza onoraria di Saluzzo per il Generale Francesco Figliuolo

Proponenti sono il Comitato “Artiglieri Gruppo Aosta” e l’Officina delle idee per l’Ospedale di Saluzzo. Molti i legami con la città di Saluzzo del Commissario nazionale per l’emergenza Covid 19. Giorno indicato per il conferimento il 3 ottobre, data del 25° raduno del Gruppo Artiglieria da Montagna “Aosta”. “Saluzzo lo aspetta”

Il Generale d'Armata Francesco Figliuolo

Il Generale d'Armata Francesco Figliuolo

 

Il Comitato “Artiglieri Gruppo Aosta” (presieduto dal Generale Giacomo Verda) e l’Associazione “Officina delle idee per l’Ospedale di Saluzzo” (con al vertice Giovanni Damiano) hanno inoltrato nei giorni scorsi al sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni la proposta di conferimento della Cittadinanza onoraria al Generale di Corpo d’Armata Francesco Paolo Figliuolo.

“I motivi sono molteplici e difficilmente sintetizzabili in poche righe” – motivano le due realtà associative.

In primis il Generale Figliuolo ha profondi legami con Saluzzo in cui ha vissuto per un lungo periodo “crescendo professionalmente e umanamente presso la Caserma “Mario Musso”, nel Gruppo Artiglieria da Montagna “Aosta”, dove arrivò come tenente nel 1985  per divenirne Comandante, nella sede di Fossano negli anni 1999-2000, periodo in cui condusse  l’unità in missione in Kosovo, nell’enclave serba di Goradzevac (Pèc).

Il Generale ha avuto - ed ha tutt’ora - un ruolo senza dubbio decisivo come Commissario nazionale per l’emergenza covid 19, mansione svolta con indiscusse capacità e profondo impegno, soprattutto nel rilancio della campagna vaccinale a servizio della Sanità pubblica e dei cittadini".

Completano le motivazioni i numeri incarichi e il ruolo che il Generale Figliuolo ha avuto in contesti internazionali difficili, dove ha comandato importanti missioni di pace nei vari teatri operativi dando lustro all’Italia e “a Saluzzo che non può che essere grata ed orgogliosa di ciò”.

Verda e Damiano, confidando in un esito positivo della richiesta e facendo i dovuti scongiuri perché la situazione della pandemia da Covid confermi il trend in forte calo, suggeriscono che il conferimento della Cittadinanza onoraria possa formalizzarsi il 3 ottobre prossimo.

Una data  scelta non a caso, perchè la città ospiterà quel giorno il 25° raduno del Gruppo Artiglieria da Montagna “Aosta”.

“Il Generale Figliuolo ha salde radici saluzzesi – afferma Giovanni Damiano – con molti amici e conoscenti in zona. “Officina” sta lavorando ad un documento che gli consegnerà in questa occasione sui grandi temi della sanità locale”.

“Mi sembra molto operativo, molto presente nelle cose concrete – afferma Giacomo Verda che Figliuolo lo conosce bene da sempre.- Poco in tv e nel palazzo, molto sul campo, come vuole la migliore scuola delle “penne nere”. Saluzzo lo aspetta”.   

 

vilma brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium