/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2021, 12:30

Problema cinghiali, il CoAARP (Comitato Amici degli Ambienti Rurali Piemontesi): "I prefetti prendano in mano la situazione"

In questi giorni organizzati diversi incontri con le associazioni agricole, che cercano una soluzione al problema con un duplice obiettivo: sicurezza stradale e fruizione del territorio

Problema cinghiali, il CoAARP (Comitato Amici degli Ambienti Rurali Piemontesi): "I prefetti prendano in mano la situazione"

Il CoAARP (Comitato Amici degli Ambienti Rurali Piemontesi) continua il suo lavoro per individuare una soluzione al problema cinghiali.

In questi giorni sono avvenuti e avverranno incontri con le associazioni agricole e, nel frattempo, il comitato, viste le relazioni di Ispra, ha voluto instaurare una collaborazione con l'ente, che ormai da vari anni dichiara che il sovrannumero di ungulati sul nostro territorio è dovuto in gran parte all'immissione di capi al solo scopo venatorio.

Visti i numerosi incidenti stradali avvenuti in passato e di recente, il CoAARP, a seguito di alcuni discorsi intercorsi con l'associazione delle vittime della strada e con Ispra, ritiene opportuno che i prefetti prendano in mano la situazione prima che le vittime aumentino; a questo proposito, il comitato è a completa disposizione degli enti preposti e prefettizi per addivenire a una soluzione congiunta.

Gli agricoltori del comitato hanno compreso, mediante una raccolta firme, che tantissimi privati cittadini sono stufi di questa situazione: bisogna seriamente intervenire.

Giova ricordare come le associazioni agricole siano molto vicine agli agricoltori e gli agricoltori, a loro volta, siano sempre molto vicini ai cittadini, con un duplice obiettivo: la sicurezza stradale e la fruizione del territorio.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium