/ Attualità

Attualità | 27 luglio 2021, 14:37

Cuneo, oltre 58.000 euro di tassa di soggiorno nel 2020: "La città ha reagito meglio del previsto all'impatto del Covid"

Luca Serale: "Nel corso dell’incontro sono stati rilasciati dati del tutto interessanti e che fanno ben sperare nello svilupparsi del turismo di prossimità"

Foto generica di via Roma a Cuneo

Foto generica di via Roma a Cuneo

È stata affrontata nel corso del consiglio comunale di Cuneo – tenutasi ieri sera – la delibera di Giunta relativa alla destinazione dei proventi della tassa di soggiorno per l’anno 2020.

Imposta che ha fruttato alle casse comunali 58.161,83 euro ai quali sono stati aggiunti 100.592,15 euro per un totale di 158.753,98 euro, dei quali sono stati spesi 142.924 euro (per un avanzo di 15.829,98 euro). Di seguito l’elenco delle voci di spesa riportate nella delibera:

Ufficio turistico locale → 42.000 euro
Attività d’informazione turistica nel palazzo comunale → 11.000 euro
Attività legate alla carta turistica “Cuneo imperdibile” → 1.976 euro
Realizzazione Festival della Montagna (rinviato causa Covid-19) → 2.298 euro
Analisi scientifica del pubblico per rafforzare comunicazione e attrazione turistica del territorio → 39.650 euro
Trasferimenti correnti a istituzioni private per iniziative turistiche → 46.000 euro

Un segno del fatto che – come già segnalato dalla direttrice dell’ATL Daniela Salvestrin durante l’incontro con la IV^ commissione dello scorso giugno – il turismo cuneese abbia reagito meglio, rispetto alle medie regionale e nazionale, nell’anno appena trascorso registrando una perdita del 39,4%. Ottimi riscontri anche dal punto di vista della permanenza dei turisti, rispetto ai competitor provinciali.

Nel corso dell’incontro sono stati rilasciati dati del tutto interessanti e che fanno ben sperare nello svilupparsi del turismo di prossimità, che anche per quest’estate la farà sicuramente da padrone – ha sottolineato l’assessore Luca Serale nell’illustrazione della delibera - . Speriamo in dati ancora più positivi nel corso delle prossime settimane”.

La delibera è stata approvata – senza una particolare discussione da parte dei consiglieri se non per un intervento di Ugo Sturlese, che ha posto l’attenzione sulla ferrovia Cuneo-Nizza e la sua promozione turistica – con 20 voti favorevoli su 24.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium