ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 03 dicembre 2021, 19:16

L'amministrazione comunale di Dronero incontra gli abitanti di frazione Tetti

Mercoledì sera, 1 dicembre, presso l'ex scuola elementare. Tetti è, tra le frazioni, quella che più di tutte presenta criticità

L'amministrazione comunale di Dronero incontra gli abitanti di frazione Tetti

Incontrare gli abitanti delle frazioni. In queste settimane l'amministrazione comunale ha organizzato tre serate, una per ogni frazione, per affermare un messaggio importante: "Dronero è anche le sue frazioni."

A Tetti mercoledì sera, 1 dicembre, presso l'ex scuola elementare, l'ultimo degli appuntamenti. Presenti, oltre il sindaco Mauro Astesano, il vicesindaco Mauro Arnaudo, gli assessori Maria Grazia Gerbaudo, Marica Bima e Carlo Giordano ed il membro di lista Marino Strano.

Da parte degli abitanti sono emersi sia un profondo attaccamento al luogo che un evidente malcontento rispetto alla sua situazione: trascurata dalle precedenti amministrazioni, ora Tetti è, tra le frazioni, quella che più di tutte presenta criticità, anche notevoli.

Oltre alle già importanti problematiche per quanto riguarda la viabilità esistente e sull'illuminazione, oltre al cattivo stato del cimitero, alla necessità di ristrutturare alcuni edifici (come ad esempio proprio l'ex scuola elementare) ed alla scadenza della concessione al Consorzio Irriguo, la frazione presenta due urgenze: la messa in sicurezza del ponte ed il rifacimento della piazza.

Per quanto riguarda il ponte di Tetti, dice il sindaco: "Il progetto esecutivo c'è ma non ci sono le disponibilità economiche. Verrà fatto un mutuo ma stiamo aspettando dal comune di Cartignano e dall'Unione Montana di sapere quanto sarà il loro aiuto, dovrebbero darci questi giorni la risposta."

Sono previsti due interventi, ad un massimo di 5 anni di distanza il secondo dal primo, per evitare che venga vietato l'accesso ai veicoli ed il ponte si trasformi in pedonale. Con gli interventi invece, la portata potrebbe aumentare a 40 tonnellate (attualmente è di 20 tonnellate).

Il semaforo, che garantisce il senso unico alternato, dovrebbe essere mantenuto. Esso però è visto con molta perplessità, in quanto crea ingorgo e passaggio di più veicoli in contemporanea, rispetto al senso alternato, in un tratto di strada di fatto poco trafficato.

La piazza presenta anch'essa criticità notevoli, soprattutto nel sottosuolo, dove i tubi delle acque di scolo sono rovinati, creando soprattutto d'inverno allagamenti. "Mettere a posto l'asfalto è l'ultimo dei lavori che dovete fare" - dicono gli abitanti - "sotto c'è un vero disastro". Il Comune promette di verificare e di impegnarsi per risolvere il prima possibile la situazione.

L'assessore Marica Bima: "Siamo in carica da due mesi, non rispondiamo rispetto a quello che è stato fatto prima, ma vogliamo impegnarci al meglio per risolvere le criticità. È davvero importante il confronto voi abitanti. Io ho questa agenda rossa dove segno tutte le segnalazioni e mi curo di portarle agli uffici tecnici. La città Dronero merita di essere valorizzata, comprese le sue frazioni. Siamo a vostra disposizione, soltanto insieme e collaborando potremo veramente cambiare le cose."

Da parte dell'assessore Carlo Giordano una piacevole notizia: ristrutturato il Rifugio partigiano della Margherita, si sta predisponendo il bando per la sua gestione. Sarà pubblicato nei prossimi mesi ed esso vuole essere un passo importante di rinascita, conservando l'importanza storica dell'edificio.

Beatrice Condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium