/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2022, 09:40

"Troppe moto e gare nei boschi di Langhe e Roero": associazioni ambientaliste scrivono a sindaci e prefetto

"I visitatori che scelgono queste zone vogliono il turismo lento delle piste ciclabili e dei sentieri: quest'anno previste sette manifestazioni in provincia"

Il crossodromo America dei Boschi sorgeva il località Pocaaglia a Bra (Foto: Piemonte Fantasma)

Il crossodromo America dei Boschi sorgeva il località Pocaaglia a Bra (Foto: Piemonte Fantasma)

Il rapporto tra cittadini, associazioni ambientaliste e moto è da sempre conflittuale nella zona di Bra e del Roero, ma non solo.

Teatro di uno dei più prestigiosi tracciati di motocross, l'America dei Boschi di Pocapaglia che negli anni '70 del secolo scorso ospitò anche una prova del campionato del mondo in grado di far convergere a Bra oltre 25.000 persone, la pista fu in seguito oggetto di forti polemiche che la portò a chiudere i battenti.

Ma la contrapposizione continua.

È di questi giorni la lettera che alcune associazioni ambientaliste della zona, ma non solo, hanno portato all'attenzione della stampa: "I turisti che scelgono le Langhe e il Roero vogliono il turismo lento delle piste ciclabili e dei sentieri - sostiene Cesare Cuniberto, presidente dell'associazione Comuneroero odv - ma ricercano tranquillità e contatto con la natura, rispetto dell’ambiente per tutto l’arco dell’anno: non vogliono rumore, motori e gare nei boschi"

Secondo i firmatari di alcuni lettere, inviate al Sindaco di Monteu, ai Sindaci del Roero, al Presidente del Consiglio regionale Feder Moto ed al Prefetto di Cuneo, il programma della Federazione Feder Moto del Piemonte prevede per il 2022 undici manifestazioni in regione, di cui ben 7 in provincia di Cuneo e 4 nel resto della regione. 

"Una situazione sempre più frequente di disagio e disturbo per le comunità locali - continuano -, in particolar modo quelle di Roero e Langhe, causata dal proliferare di manifestazioni motociclistiche denominate “enduro”, che hanno prevalente svolgimento nei territori di Comuni minori e preferibilmente in rocche e aree boscate e naturalisticamente interessanti, talora tutelate da appositi provvedimenti o in attesa dei medesimi,  solitamente poco coltivate e abitate".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium