ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 30 giugno 2022, 12:11

Decine di bambini in piazza Galimberti per la tappa del progetto Sport e Salute [VIDEO]

Alla conferenza di presentazione anche la sindaca Patrizia Manassero e lo sciatore olimpico Marco Albarello, che ha ricordato il suo legame con Cuneo, dove aveva festeggiato, nel 1987, il suo primo titolo mondiale

Decine di bambini in piazza Galimberti per la tappa del progetto Sport e Salute [VIDEO]

Ieri le splendide Ferrari; oggi la vitalità e lo sport con decine di bambini protagonisti in piazza Galimberti a Cuneo. Il cuore della città, come ha evidenziato la sindaca Patrizia Manassero nel dare il benvenuto alla seconda tappa del Road Show di Sport e Salute S.p.A., un evento itinerante di 40 tappe che porterà in altrettante città italiane il Villaggio dello Sport.

Obiettivo è dare rilievo e supporto al mondo sportivo territoriale, fondamentale per avviare i giovani verso l’attività motoria e sensibilizzare i cittadini a rendere la pratica sportiva una costanza della propria esistenza. Il tutto per fare informazione e promuovere la cultura del movimento e dei corretti stili di vita.

Sport come salute ma anche come inclusione. La sindaca ha sottolineato come Cuneo, da sempre, sia attenta e investa sullo sport per i disabili e creda molto nello sporto come prevenzione, ad ogni età.

Alla conferenza di presentazione del progetto ha preso la parola anche Marco Albarello, che nella sua carriera sciistica ha partecipato a quattro edizioni dei Giochi olimpici invernali vincendo ben cinque medaglie, e a sette dei Campionati mondiali, vincendo quattro medaglie. Albarello ha ricordato il suo grande legame con Cuneo e con piazza Galimberti dove, nel 1987, aveva festeggiato il suo primo titolo mondiale.

Sport come benessere e attenzione alle società e ai gruppi sportivi che sul territorio lavorano per promuovere lo sport, a partire dai bambini, per insegnare una cultura della vita sana e dei corretti stili di vita. "Lo sport è salute fisica ma anche mentale e psicologica", ha evidenziato Albarello facendo un riferimento alle conseguenze della pandemia. 

In piazza, i bambini, per tutta la giornata potranno cimentarsi nella pratica di tanti sport, fino alle 18. Un’attività organizzata in sinergia con le Associazioni Sportive Dilettantistiche locali, gli organismi sportivi del territorio e con i partner del progetto, Renault, Telepass e Decathlon. Perché lo sport è prima di tutto inclusione, cooperazione, socializzazione e, ovviamente, divertimento.

SPORT E SALUTE S.P.A. è un’azienda pubblica in-house del Ministero dell’economia e delle finanze, il cui obiettivo è promuovere la cultura del movimento e dei corretti stili di vita.

Si occupa anche della gestione dei fondi europei erogati tramite il PNRR, in relazione alle attività connesse allo sport di base. Nata nel 2018, sono già molti i progetti che ha realizzato, come le attività sportive nei parchi, per incentivare nuovi modelli di pratica sportiva all’aperto e l’utilizzo del verde urbano. Grande apprezzamento è stato riservato anche ai programmi didattici nelle scuole primarie e secondarie di I grado, realizzati con il Ministero dell’Istruzione d’intesa con l’Autorità di governo in materia di sport e con le Federazioni Sportive Nazionali, affinché 1,5 milioni di bambini possano praticare sport. L’azienda si occupa, inoltre, della realizzazione di nuovi impianti sportivi e della rigenerazione di strutture già esistenti.

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium