/ Viabilità

Viabilità | 11 agosto 2022, 11:51

Entro l'anno via libera alla circonvallazione di Demonte? Intanto si pensa di installare due semafori

Il sindaco Bernardi: “A settembre dovrebbe arrivare il parere della Commissione Europea, poi c'è il passaggio in Commissione Interministeriale e da lì in poi dovrebbe essere definito l'iter. A quel punto l'opera sarebbe appaltabile perchè finanziata”

Tir in centro Demonte

Tir in centro Demonte

 

Entro l'anno potrebbe sbloccarsi l'annosa questione della circonvallazione di Demonte. L'annuncio è stato fatto dal senatore PD Mino Taricco nella sue newsletter: “Stiamo aspettando da Bruxelles il via libera alla procedura di valutazione che il Ministero della Transizione Ecologica ha fatto per la Variante SS21 valle Stura di Demonte”.

Visti i trascorsi, nessuno canta vittoria prima del tempo ma il sindaco Adriano Bernardi si dichiara soddisfatto: “Taricco ci ha informato sullo stato avanzamento lavori relativo alla circonvallazione che potrebbe essere in dirittura d'arrivo. A settembre dovrebbe arrivare il parere della Commissione Europea, poi c'è il passaggio in Commissione Interministeriale e da lì in poi dovrebbe essere definito l'iter. A quel punto l'opera sarebbe appaltabile perchè finanziata. Noi siamo contenti. Speriamo vada tutto in porto”.

L'opera potrebbe essere realizzata tra il 2024 e 2027, mettendo fine al problema del traffico pesante nel centro storico di Demonte soffocato dal passaggio di centinaia di tir al giorno. A fine luglio persino un'ambulanza a sirene spiegate era rimasta bloccata fra due camion in manovra.

In attesa della circonvallazione, amministrazione comunale e Unione Montana stanno cercando una soluzione tampone. Lo spiega ancora il sindaco Bernardi: “A fine agosto/inizio settembre incontreremo i tecnici Anas per tentare di risolvere il problema del traffico sull'abitato di Demonte. La nostra proposta è quella di installare due semafori a monte e a valle del paese e regolare il passaggio a senso unico alternato. Dovremo definire le modalità di realizzazione, quindi se optare per semafori rimovibili da cantiere oppure una struttura fissa con sensori. In ogni caso le tempistiche dovrebbero essere relativamente brevi, speriamo già dal mese di settembre”.

Cristina Mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium