/ Attualità

Attualità | 23 novembre 2023, 19:06

Ad Alba gli studenti riflettono sul tema della violenza contro le donne. "Non abbassate mai la guardia" [FOTO E VIDEO]

Molto partecipato l'incontro "Dalla tua parte. Stop alla violenza di genere", che ha aperto idealmente le manifestazioni che porteranno al 25 novembre

Servizio fotografico di Barbara Guazzone

Servizio fotografico di Barbara Guazzone

Un incontro molto intenso e partecipato da parte degli studenti albesi delle scuole superiori in cui il ricordo di Giulia Cecchettin, la ventiduenne uccisa dal fidanzato, è stato più volte richiamato ed evocato. Al Teatro Sociale di Alba è andato in scena l'incontro "Dalla tua parte. Stop alla violenza di genere".

Un momento di approfondimento rivolto alle scuole superiori del territorio per promuovere insieme la lotta contro la violenza di genere. Un'occasione per riflettere e sull'attualità e sulla necessità di non abbassare mai la guardia e l'attenzione sulla violenza e sulle sue manifestazioni anche più subdole. Da parte degli esperti è arrivato un monito a non accettare comportamenti aggressivi e a guardare con sospetto a ogni forma di comportamento che prevarica la libertà personale.

"Bisogna intervenire prima che si verifichi un'escalation che può essere fatale - ha aggiunto Marco Bertoluzzo, criminologo e direttore del Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero -. La vicenda di Giulia ha, però, risvegliato tanti segnali positivi anche da parte degli uomini che hanno deciso di dire no alla violenza con tante iniziative e messaggi, scendendo in piazza in prima persona".

Si tratta della prima iniziativa che ha aperto ad Alba una settimana ricca di eventi, cortei e approfondimenti in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre.

A moderare l'incontro Anna Manca, consigliera della Fondazione Banca d'Alba, che ha promosso l'incontro. Sono intervenuti Marco Bertoluzzo, criminologo e direttore del Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero, il capitano Giuseppe Santoro, da alcuni mesi comandante della Compagnia Carabinieri di Alba, Giulia Viale, maresciallo ordinario dell’Arma dei Carabinieri, Mariella Faraco, ispettore superiore, responsabile della sezione reati contro la persona nella Questura di Cuneo, e Laura Deodato, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Asti.

GUARDA IL VIDEO

 

Molto toccante la testimonianza di Imma, che ha raccontato la propria storia personale. Tra gli interventi anche quello dell'avvocata Silvia Lorenzino del Centro Antiviolenza SvoltaDonna.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium