/ Copertina

Copertina | 31 marzo 2024, 00:00

Fabrizio Casciola: “Una storia d'amore, di esperienza e di persone, preziosa come i miei gioielli”

Casciola Gioielli: 70 anni di storia per guardare OLTRE

Fabrizio Casciola: “Una storia d'amore, di esperienza e di persone, preziosa come i miei gioielli”

 

Fabrizio Casciola, 49 anni, dal 2010 è al timone dell’intero gruppo Casciola Gioielli che oggi vanta tra Cuneo, Saluzzo e Torino, la dislocazione di quattro eleganti showroom. Un'azienda che quest'anno compirà 70 anni. Il suo motto: “Mi piace definire i gioielli delle mie collezioni come gioielli sartoriali pensati e disegnati per esaltare l’unicità di chi li indossa”.

 

Il gioiello: una passione di famiglia.

La mia è una storia che racconta l’evoluzione di una grande passione per l’arte intesa in tutte le sue forme. Il culto per il “bello” giunge in eredità dalla tradizione famigliare di tre generazioni.

Fin dalla prima infanzia, imparo ed inizio a custodire i segreti di quella che diventerà la mia professione. Dapprima assisto nonno Mario, stimatissimo orologiaio, tra i banchi da lavoro del suo laboratorio a Boves. Originario di Roma era arrivato a Cuneo come soldato durante la Seconda Guerra Mondiale e si è fermato a Boves per amore di nonna Paola. Qui ha aperto un laboratorio di orologeria e poi la prima oreficeria del paese.

L'evoluzione da oreficeria a gioielleria è frutto del lavoro dei miei genitori Alma e Massimo che in 40 anni di dedizione per l'attività mi hanno instradato e stimolato verso la passione per i gioielli, sia antichi e vintage che contemporanei. Gli studi presso l'Istituto d'arte di Saluzzo e i vari corsi di specializzazione mi hanno poi consentito di perfezionare le competenze relative ai diamanti e alla progettazione dei gioielli. Mio fratello Lorenzo invece, si è indirizzato sull'orologeria d'alta gamma con un negozio in via Roma a Cuneo.

Ad oggi, oltre ad occuparmi della gestione aziendale, metto a servizio le mie competenze in qualità di perito della Camera di Commercio di Cuneo per stime, valutazioni e perizie.

A luglio diventerò papà di un maschietto e mi auguro di trasmettergli il mio stesso amore per la bellezza intesa in tutte le sue forme.

 


Si può dire che lei crea letteralmente gioielli a tempo di musica. Un'altra passione ereditata da papà Massimo.

Il rullare di spazzole e bacchette sui piatti della batteria ha fatto da colonna sonora alla mia vita. Tempo e ritmo hanno scandito il fluire di due passioni che crescono all’unisono.

Così come nell’ambito musicale il leitmotiv è spaziare tra i sounds di ogni genere, anche nella sfera professionale, l’obiettivo è mirato all’incontro tra più mondi dei quali il gioiello è protagonista indiscusso: dall’antico alle linee di ultima tendenza, dai grandi brand alle creazioni private di cui sono designer.

Sia sulla batteria che nell’ambito imprenditoriale, la direzione è quella di “tenere il tempo” seguendo il ritmo di una realtà in continua evoluzione. La mia rimane una ricerca in continuo divenire che si muove sulle linee di un’eleganza senza spazio ne’ tempo orientata ad affinare l’ascolto di quel lato “femminile” che anima ogni individuo senza distinzione.

Tra le sue passioni c'è anche la montagna.

Adoro la montagna con i suoi sentieri e le sue immagini bucoliche. Per me la montagna e la natura che la abita, sono fonte di ispirazione da sempre perché mi danno la possibilità di contattare la forma più semplice e al tempo stesso più elevata di creatività che sta alla base di ogni idea di bellezza. Ogni anno mi unisco al gruppo dei 'Viandanti di Boves' per raggiungere una nuova meta a piedi lungo il territorio delle Alpi marittime. Questi cammini per me sono delle vere e proprie meditazioni itineranti dalle quali traggo nutrimento e forza per affrontare con entusiasmo e determinazione le prove della vita e gli impegni di lavoro.

Anche la maratona, come il cammino ha avuto il potere di sensibilizzarmi a perseguire gli obiettivi con Resilienza.

La vostra specializzazione è quella di creare gioielli su misura.

Proprio così. Realizziamo pezzi esclusivi unendo tradizione artigianale e innovazione, per soddisfare ogni esigenza e dare forma alle emozioni dei nostri clienti.

Come nascono i vostri gioielli?

Ci sono due strade. Si può scegliere di affidarsi completamente alla nostra esperienza e creatività oppure essere parte attiva nella realizzazione di un’ idea con la garanzia di ottenere comunque una creazione esclusiva.

Il nostro laboratorio specializzato crea gioielli su commissione mediante la tecnica cad o su disegno manuale. Da noi è possibile personalizzare un gioiello che si trova in negozio o dare vita ad una nuova produzione.

Il passaggio dal disegno al 3D consente al cliente di vedere in anteprima il progetto in tutti i suoi volumi. Talvolta si parte dal campione e si crea la personalizzazione insieme al cliente, in altri casi, come in un “atelier”, si “veste” la gemma con le linee e le forme del metallo che la avvolge.

 

Nella sua lunga esperienza, c'è qualche pezzo unico che le è rimasto particolarmente impresso? Immagino che le richieste dei clienti possano essere davvero particolari...

Abbiamo creato un bracciale estensibile in oro bianco e diamanti neri per Cristian Barra, il cantante dei Madyon, con il logo del gruppo del quale ho fatto parte.

In più occasioni abbiamo dato vita a gioielli unici per celebrare momenti importanti come nascite e anniversari riproducendo simboli evocativi per il cliente, partendo da un sogno, un'idea, un legame. Il potere dei simboli è importante e i metalli danno la possibilità di plasmare nella materia ciò che, come diceva Antoine de Saint-Exupéry, è visibile solo al cuore.

Come è strutturata l'azienda Casciola?

Ci sono tre rami d'azienda.

Casciola Gioielli propone creazioni contemporanee e brand d’eccellenza italiana.

C- Side invece, è un multicorner moderno ed elegante che si trova a Saluzzo dedicato ai gioielli di tendenza, “un prèt a porter” che propone i marchi più venduti del momento come Pandora, Trollbeads, Raspini, Maman et Sophie e molti altri.

Infine Goldside specializzato su e-commerce con gioielli antichi e vintage, una passione nostra da sempre che ci ha portato a collezionare negli anni gioielli di incredibile bellezza che versano in ottime condizioni. Goldside è una vetrina virtuale nella quale è possibile fare un salto nel passato. Le immagini e i dettagli raccontano l'avvicendarsi di epoche e stili che hanno ispirato la storia della gioielleria. Questo ramo d'azienda, nato nel periodo del Covid, rappresenta per noi il legame con il passato e la capacità di andare oltre le sfide della vita con lo sguardo volto al futuro.

I brand che proponete sono tutti Made in Italy. C'è qualche partnership a cui tiene in modo particolare?

Casciola Gioielli è rivenditore ufficiale del Brand Crivelli Gioielli.

 

Crivelli si contraddistingue con una produzione di gioielleria che spazia da prodotti a serie limitata, a pezzi unici di eccezionale qualità. L’aderenza al concetto di gioiello nella sua accezione più matura, è riconfermata da tutte le sue creazioni. Punto di forza del suo linguaggio diventa la capacità di rielaborare lo stile classico in molteplici varianti.

Quali sono le pietre e i materiali più richiesti oggi?

Indubbiamente protagonisti indiscussi sono sempre i diamanti e le pietre preziose come smeraldi zaffiri e rubini ma oggi, a queste, si annovera una vastissima gamma di gemme rare e meno conosciute. Io amo in modo particolare i diamanti che evocano durevolezza e luce ma ho scelto come firma delle mie creazioni lo zaffiro che viene incassato come simbolo di unione, fede ed eternità. Il blu dello zaffiro diventa sigillo ispirandosi a leggende e miti di un passato senza tempo.

Quattro showroom e un e-commerce richiedono molto lavoro. Come si porta avanti tutto questo?

Con il lavoro di squadra e l'unicità delle persone che la compongono. Lo staff è la mia forza, tutti professionisti che amano ciò che fanno. Sono una risorsa importante, la mia seconda famiglia. Ritengo che l'Amore sia tutto e non parlo solamente dell'amore che celebriamo quando vendiamo un gioiello. Parlo dell'amore per ciò che si fa. Io posso dire di avere un team composto da persone che amano il loro lavoro e questa è la linfa che ci consente di crescere, perfezionarci e danzare, talvolta anche senza la musica. Ho sperimentato questa forza durante il provante periodo del Covid, ma non manco di ricordarlo nella quotidianità. Il mio team danza insieme a me nuove evoluzioni ogni giorno!

La sua azienda quest'anno compie 70 anni. Un anniversario importante.

Per celebrare i nostri 70 anni di Storia familiare e aziendale, nel novembre scorso abbiamo aperto la nuova boutique a Cuneo in corso Nizza 11.

L’apertura di una nuova boutique rappresenta ogni volta un momento di grande emozione, il culmine di un lavoro complesso di mesi e mesi, partito da un sogno che si trasforma ogni giorno in nuovi rapporti di fiducia con i nostri clienti.

Questa nuova realizzazione dà forma all’aspirazione che animava mio nonno Mario fin dalla nascita del primo laboratorio e che oggi, con me e tutto il mio team, si trasforma in prestigiosa realtà.

 

Obiettivi e progetti futuri?

Vogliamo diventare un punto di riferimento su Cuneo per la gioielleria di qualità. Ho tanta ambizione e non mi sento ancora arrivato. In ballo c'è un progetto molto legato al territorio. Ci piace tenere il tempo... sempre!

Cristina Mazzariello

Leggi tutte le COPERTINE ›

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium