/ Eventi

Eventi | 25 aprile 2024, 07:25

Il 25 Aprile nella Granda: eventi, commemorazioni, luoghi della Resistenza, spettacoli e camminate partigiane per non dimenticare

Dalle Langhe e dal Roero a Paraloup, da Bastia Mondovì a Ostana, ecco alcuni dei tanti eventi tra itinerari da percorrere, spettacoli, monumenti, musei e mostre da visitare

Il 25 Aprile nella Granda: eventi, commemorazioni, luoghi della Resistenza, spettacoli e camminate partigiane per non dimenticare

A 79 anni dalla Liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo in tutta la provincia si ricorda il sacrificio e il coraggio di coloro che hanno combattuto e hanno perso la vita durante i 20 mesi della Resistenza.

Da Langa e Roero a Paraloup, da Bastia Mondovì a Ostana, ecco alcuni dei tanti eventi tra itinerari da percorrere, spettacoli, monumenti, musei e mostre da visitare.

La Provincia di Cuneo, medaglia d’oro alla Resistenza, è stata teatro di un imponente lotta partigiana per contrastare gli invasori tedeschi e i repubblichini, responsabili di bombardamenti, rappresaglie, rastrellamenti, imboscate, eccidi che hanno provocato morti sia tra i civili che tra i partigiani. La Festa della Liberazione, particolarmente sentita in tutta la Granda, ha l’obiettivo di non dimenticare in modo che quanto accaduto non si ripeta più.

La Città di Cuneo si prepara a celebrare la Festa della Liberazione dal nazifascismo con svariati eventi per ricordare e condividere i valori della Resistenza nei luoghi della città medaglia d’oro. Valori come democrazia, libertà e uguaglianza che, tra il 1943 e il 1945, hanno animato migliaia di donne e di uomini che si sono schierati al fianco degli Alleati, preparando il terreno per la nascita della Costituzione e della Repubblica.
Oggi, giovedì 25 aprile, a partire dalle 9.15 e per tutta la mattinata, si svolgeranno le cerimonie istituzionali di commemorazione dei caduti. I luoghi interessati saranno il Monumento ai Caduti presso i Giardini Fresia, il Monumento alla Resistenza, il Cippo in memoria di Ignazio Vian a S. Rocco Castagnaretta, la tomba di Duccio Galimberti nel Santuario Madonna degli Angeli e il Cippo di Tetto Croce. Alle 10.30 la cerimonia proseguirà al Cimitero Urbano, dove presso il Mausoleo ai Partigiani avrà luogo una celebrazione religiosa, con lettura della poesia di Gino Giordanengo. Seguiranno omaggi e deposizione corone presso la tomba del sindaco Ettore Rosa, il Famedio e l’Ossario Militari Caduti.
La giornata si chiuderà alle ore 21 al Teatro Toselli dove andrà in scena “Qualcuno troverà il mio nome - Narrazione sulla vita di Lidia Rolfi”, spettacolo a cura della Compagnia “Duilio del Prete” con la collaborazione dell’Accademia Teatrale “G. Toselli”.
Info: www.facebook.com/ComunediCuneo
Sempre a Cuneo, vi è Casa Galimberti, diventata il centro dell'azione antifascista a partire dal 26 luglio 1943, quando Duccio Galimberti, dalla terrazza che affaccia sulla grande piazza, aveva incitato alla prosecuzione della guerra «fino alla cacciata dell'ultimo tedesco». Meno di due mesi dopo è in questa casa che si riunirono per decidere il da farsi gli uomini che andranno a costituire una delle prime bande partigiane sulle montagne: dopo reiterati e vani tentativi di convincere i comandanti militari di stanza a Cuneo a combattere i tedeschi, decidono di fare da soli e partire per la montagna l'11 settembre 1943. Info: www.facebook.com/museocasagalimberti

Sempre da Cuneo, oggi è in programma “Resistere, pedalare, resistere”, gita in bici a Ceretto organizzata da FIAB Cuneo Bicingiro. A Ceretto, frazione al confine tra i comuni di Costigliole Saluzzo e Busca, il 5 gennaio 1944 ci fu un rastrellamento per mano nazi-fascista che si concluse con la fucilazione di 27 civili e 27 abitazioni incendiate. Ritrovo alle 9.30 presso piazza Foro Boario, partenza alle 10. Info: https://bicingirocuneo.com

Nella Langa si celebra il 25 aprile, 79esimo Anniversario della Liberazione d'Italia, con eventi commemorativi e altre iniziative per rinnovare il racconto di un momento fondamentale della storia italiana e della Resistenza.
Ad Alba piazza Risorgimento, via Cavour, via Vittorio Emanuele II, piazza Garibaldi e piazza San Francesco saranno imbandierate con il tricolore in ricordo della battaglia del 15 aprile 1945. Fanno parte del calendario anche gli eventi dedicati al Beato Giuseppe Girotti. Oggi alle 18.00, presso la Cattedrale di San Lorenzo, ci sarà la celebrazione del decennale dalla beatificazione del Beato morto a Dachau. La Santa Messa sarà presieduta da S.E. il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Da venerdì 26 a domenica 28 aprile è in programma il pellegrinaggio a Dachau organizzato in collaborazione con la Diocesi di Alba. Info: www.comune.alba.cn.it/it/news/alba-e-il-territorio-celebrano-la-festa-della-liberazione
A Serralunga d’Alba, presso la tenuta Fontanafredda, oggi dalle 10 è in programma la Passeggiata della Resistenza nel Bosco dei Pensieri. Appuntamento al laghetto da cui partiranno i diversi gruppi di lettura guidati da Oscar Farinetti, Farian Sabahi e Antonio Armano. Al termine della passeggiata, un momento di raccoglimento per ricordare i partigiani caduti della XXIesima Brigata Matteotti e per intonare i canti della Resistenza. Info: www.fondazionemirafiore.it
Oggi alle 11.00, nella frazione Valdivilla di Santo Stefano Belbo, ci sarà la commemorazione dei caduti della II Divisione Langhe, il raduno davanti al sacrario per la commemorazione dei partigiani caduti. Sono previsti interventi istituzionali e animazione musicale. Margherita Fenoglio leggerà Beppe Fenoglio. Omaggi ai monumenti dei Caduti anche a Cossano Belbo e a Rocchetta Belbo.
Info: www.facebook.com/Comune.Santo.Stefano.Belbo
Alle 20.00, a Treiso, è prevista la Fiaccolata al sacrario di frazione Canta, in ricordo dei partigiani caduti nei territori di Treiso, Barbaresco e Trezzo Tinella. Ritrovo davanti al Municipio con la distribuzione delle fiaccole, alle 20.15 partenza e alle 20.45 raduno davanti al sacrario con la presenza degli alunni della scuola primaria di Treiso. Organizzazione e animazione musicale a cura dell’Amministrazione e di Anpi Alba-Bra.
Il Teatro Salomone di Cherasco, oggi, giovedì 25 aprile, alle 21, presenta “Tutto un affare speciale. Le donne del ‘42”, spettacolo danzato che vede protagoniste le donne durante la II guerra mondiale. La protagonista è Dolores Buccirosso, pugliese, trapiantata a Bra, che salvò la vita a molti prigionieri. I racconti di vissuti e i sentimenti dei protagonisti di quei giorni drammatici, prenderanno vita attraverso la danza e il teatro facendo immedesimare lo spettatore e portandolo a una personale riflessione. Ingresso libero e gratuito, consigliata la prenotazione.
Info: www.facebook.com/Ufficio.Turistico.Cherasco

Sono molti gli eventi e le celebrazioni nel Roero in occasione della Festa della Liberazione.
A Canale, in piazza Italia alle 10.15 raduno e sfilata verso monumento ai Caduti. Alla commemorazione interverrà Paolo Tonini Bossi a nome dell’Anpi Alba-Bra (www.facebook.com/ANPIAlbaBra). Animazioni dell’Istituto comprensivo di Canale. A Castagnito alle 10.30, ritrovo in piazza Cesare Battisti, deposizione di fiori sotto la lapide, lettura di ricordi e ricerche storiche.
A Magliano Alfieri rito commemorativo in memoria dei Caduti e celebrazione liturgica della parola. Saranno presenti autorità civili, militari, religiose e la banda musicale “La Maglianese”. Alle 17.30 nel salone polifunzionale “Riez” a S.Antonio, letture e riflessioni “Dell’Amore, dell’Amicizia, Delle Armi”. A Guarene alle 10 deposizione corona di alloro al monumento dei Caduti di frazione Vaccheria. Alle 10.30 alza bandiera e deposizione corona di alloro alla lapide dei Caduti presso il Municipio e alle 10.45 deposizione corona di alloro presso la Casa Alpina di Guarene capoluogo
A Sommariva del Bosco in programma il raduno alle 9 in piazza Umberto I, con corteo e deposizione delle corone alle lapidi dei Caduti e al monumento degli Alpini. Interverrà la banda musicale “Giuseppe Verdi”. A Sommariva Perno il ritrovo per la commemorazione avverrà alle 11 davanti al cippo CSR in località Galano. Al Cinema Vekkio di Corneliano d’Alba, per la rassegna Festival della Liberazione 2024 sono in programma musica e spettacoli. Info:  www.facebook.com/cinemavekkio

Per saperne di più: www.targatocn.it/2024/04/24/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/festa-della-liberazione-cortei-e-celebrazioni-in-tutto-il-roero.html

Anche in questo 2024 Bra celebrerà la festa del 25 Aprile con un fitto programma di iniziative.
Oggi, la commemorazione ufficiale sarà a partire dalle 11 in piazza Caduti per la Libertà con la partecipazione dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’arma. Previsto l’intervento della Banda musicale cittadina “Giuseppe Verdi”. In serata, a partire dalle 21, presso il Cinema Impero verrà proiettato il documentario “Flora. Viaggio nei ricordi di una staffetta partigiana”. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
Chiuderà il programma delle iniziative la “Passeggiata antifascista in memoria di Danilo Ballerini” che si terrà domenica 28 aprile. Partenza alle 15 dall’ex ospedale “Santo Spirito” e arrivo in località America dei boschi. Info: www.turismoinbra.it

A Saluzzo il primo appuntamento di oggi sarà alle 10.30 con “E’ questo il fiore”, passeggiata sulle tracce dei caduti per la libertà. Ritrovo in piazza Montebello 1, di fronte a “Il Quartiere”.
Dalle 12,30” Pranzo in libertà” a cura dell’Anpi di Saluzzo e valle Po al bar Principe.
Alle 15 è in programma la visita guidata speciale nella Castiglia al Museo della Memoria carceraria e focus sui detenuti antifascisti. Nel pomeriggio avranno luogo le celebrazioni del Comune. Il ritrovo alle 17,30 in piazza XX Settembre per la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti nei lager. Seguirà il corteo con il complesso bandistico Città di Saluzzo" fino ai giardini della Rosa bianca per l’omaggio al Monumento alla Resistenza e per l’intervento dell’oratore ufficiale del 2024: l’onorevole Walter Veltroni.
Info: https://visitsaluzzo.it/events

Ad Ostana oggi, giorno della Festa della Liberazione, appuntamento alle 14 dall’ala comunale della Villa per una passeggiata sui sentieri della resistenza. A seguire, dalle 17.30 al Rifugio Galaberna saranno presenti i Charè Moula per intonare i canti della resistenza. Ci sarà anche la possibilità di merenda sinoira in loco. Info: www.facebook.com/visoaviso

Oggi, 25 aprile a Moretta, dalle 9.30 sono previste le cerimonie istituzionali per ricordare i caduti partigiani. Presso il Salone Polivalente S. Giovanni alle 21, è in programma uno spettacolo teatrale del Gruppo Teatro di Angrogna “Bianca: una, cento Donne nella Resistenza”, recital che ricostruisce, tra realtà e fantasia, le vicende di una generazione cresciuta alla scuola fascista che l'8 settembre 1943 prese la strada dei monti contro l'occupazione nazifascista del territorio. Uomini e donne, di allora, seppero scegliere tra dittatura e democrazia e riuscirono ad affermare i principi di libertà e di indipendenza. Ingresso libero.

In Valle Varaita in occasione del 25 aprile sono in calendario tanti eventi. Brossasco ricorderà il 79° Anniversario della Liberazione a partire dalla celebrazione della messa delle 10.30 in ricordo dei Caduti. Seguirà, intorno alle 11.30, la commemorazione ufficiale al monumento partigiano situato in largo Morbiducci, con la partecipazione della Banda musicale di Brossasco. Info: www.facebook.com/comunedibrossasco
In occasione del 79° Anniversario della Liberazione, oggi si terrà a Venasca il Gran Premio Liberazione, una gara di ciclismo amatoriale di quasi 100 km, con partenza e arrivo a Venasca. Ritrovo in piazza Martiri alle ore 12.00, partenza prevista per le ore 13.30. Info: www.visitcuneese.it/en/dettaglio-evento/-/d/gran-premio-liberazione-venasca
Busca e Costigliole organizzano insieme le commemorazioni del 25 Aprile. Questa sera ritrovo alle 20 a Palazzo Giriodi (sede del Municipio di Costigliole) per la deposizione della corona di alloro alla lapide dei caduti. Subito dopo, avrà inizio la fiaccolata “Luce della libertà”, con la partenza della “Marcia della Pace” in direzione Ceretto per l’incontro con la fiaccolata proveniente da Busca. Il programma proseguirà con l’arrivo nella frazione posta tra i Comuni di Busca e Costigliole, teatro del tragico eccidio avvenuto il 5 gennaio del 1944. Nei pressi della lapide in ricordo dei civili uccisi quel giorno, si terranno le commemorazioni ufficiali, con gli interventi dei sindaci Marco Gallo (Busca) e Fabrizio Nasi (Costigliole). Alla serata parteciperanno anche gli alunni della classe terza media dell’Istituto Comprensivo di Venasca e Costigliole Saluzzo, nonché i bambini della scuola primaria e secondaria di primo dell’Istituto Comprensivo “G.Carducci” di Busca. Ad animare il momento saranno le note della banda musicale Santa Cecilia di Costigliole.
Info: www.comune.busca.cn.it

A Dronero oggi si terranno le celebrazioni del 79° Anniversario della Liberazione. Il programma della giornata avrà inizio alle 8.30 con le cerimonie istituzionali e religiose. L’orazione ufficiale avrà inizio alle 10.30 al cinema teatro Iris, con la partecipazione di Claudia Aceto Filippi, figlia del comandante partigiano Ezio Aceto: il momento sarà animato da canti e letture partigiane curate dai ragazzi delle scuole droneresi. La mattinata si concluderà con il pranzo al ristorante “Drago Nero”. Nel pomeriggio della giornata saranno aperti alla popolazione il memoriale partigiano in frazione Santa Margherita di Dronero ed il rifugio partigiano “Carlo Fissore” in Frazione S. Anna di Roccabruna. Info: https://comune.dronero.cn.it/eventi/25-aprile

In occasione della Festa della Liberazione, il Distretto Culturale Montagna Futura organizza una serie di appuntamenti dedicati alla Resistenza. Oggi, giovedì 25 aprile, alle 9, a Valloriate, visita al rinnovato Museo della Guerra e Resistenza in Valle Stura, che ha sede presso il Municipio. Per l’occasione le guide saranno i ragazzi delle classi terze dell’Istituto comprensivo Lalla Romano di Demonte che raccontaranno ai visitatori la Resistenza in Valle Stura. Alle 11, dopo la visita guidata al Museo della Guerra e Resistenza, sarà possibile raggiungere con un trekking la Borgata Paraloup di Rittana attraverso le borgate e le cappelle storiche di Valloriate. All’arrivo alla borgata sarà possibile visitare il Museo dei Racconti. Alle 21, a Roccasparvera presso l’aula video piazza 4 martiri verrà proiettato il film “Avevamo 20 anni” di Remo Schellino. Sarà presenti, oltre al regista, Michele Calandri ex direttore dell’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo. Ingresso libero.
Info: www.montagnafutura.com/2024/04/09/la-montagna-che-resiste
Nella Borgata Paraloup il pranzo della Liberazione sarà a partire dalle12.30 sulla terrazza del ristoro. Dopo l'orazione di Marco Revelli, si festeggerà il 25 aprile con la polenta del gruppo alpini polentai del Comune di Robilante. L'inizio dell'anno è stato segnato dalla perdita del partigiano e amico Gastone Cottino. Lo si ricorderà alle 14.30 attraverso frammenti dai suoi diari con letture a cura di Valeria Dini e chitarra di Carlo Trincianti. Info: www.facebook.com/borgataparaloup

A Chiusa Pesio oggi, giovedì 25 aprile,  il Complesso Museale Avena, che ospita il Museo della Resistenza "I Sentieri della Memoria", sarà aperto dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 17.30.
La mostra è ricca di materiali originali di grande rilevanza documentale e spesso di notevole suggestione emotiva: oggetti filmati, documenti sonori, materiali a stampa. Sono a disposizione del pubblico un archivio documentale, una biblioteca specializzata, un laboratorio didattico e la possibilità di consultare e di collegarsi in rete informatica a numerosi siti di musei storici.
A pochi passi dalla Certosa di Pesio si trova il Sacrario Partigiano, dove una lapide ricorda Ignazio Vian, medaglia d’oro al valor militare, comandante partigiano che combatté sulla Bisalta, catturato e impiccato a Torino.

A Boves il Museo della Resistenza in via Marconi è dedicato alla memoria della resistenza italiana ed in particolare a quella bovesana poiché in esso è esposta la raccolta dal titolo “Impressioni – Momenti di vita partigiana”, composta da 150 quadri, tra disegni, pastelli ed olii, eseguiti dal vero dalla pittrice Adriana Filippi, nel tempo e sul luogo dell’azione partigiana con i personaggi operanti sulla Bisalta tra l’8 settembre 1943 e l’aprile 1945. Adriana Filippi, Cavaliere al Merito della Repubblica, ha vissuto per due volte le molteplici vicende, prima come partigiana, poi come artista tra i partigiani, impressionando su tela, con tocco estremamente sensibile, momenti tragici di quell’infausto periodo di dominazione nazifascista. Il museo ospita alcuni cimeli di guerra, documenti, testi, medaglie, gagliardetti ed altro materiale vario donati alla comunità bovesana dalle numerose delegazioni che periodicamente omaggiano la città martire decorata con medaglia d’oro al valor militare e civile. Info sulle iniziative a Boves: www.comune.boves.cn.it

A Garessio per la Festa della Liberazione, oggi alle 10 è prevista la commemorazione, con la preghiera e la deposizione della corona d'alloro sotto i portici del Comune, davanti al monumento ai caduti. Le celebrazioni saranno accompagnate dal Corpo Bandistico Alta Valle Tanaro.
Il corteo si sposterà poi ai Boschetti di Borgoratto dove alle 11.30 ci sarà la commemorazione al cippo della Resistenza. Contestualmente alle tradizionali celebrazioni verrà organizzata una mostra, ospitata presso l'ufficio turistico di via Vittorio Emanuele II, dedicata a Giacomo Matteotti e ai lavoratori della Lepetit e della Vetreria di Garessio che sospesero il lavoro per dieci minuti in segno di lutto. L'evento si svolgerà fino a domenica 28 dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17. Ingresso gratuito. Info: www.comune.garessio.cn.it/it-it/home

La Città di Mondovì commemora il 25 Aprile promuovendo un ricco programma di iniziative per celebrare l’Anniversario della Liberazione. Mondovì è città decorata al valor militare per l’impegno nella Lotta di Liberazione.  Oggi alle 9.45 è previsto il corteo per le vie cittadine con deposizione della corona alle lapidi all’esterno dell’edificio. Dalle 10,15 si prosegue verso piazza Cesare Battisti dove sarà posta la targhetta in memoria di Anna Segre (piazza Cesare Battisti 1). Alle 10.30 il corteo proseguirà verso piazza della Repubblica, con la deposizione della corona al “Monumento ai Caduti”. Subito dopo la tappa finale al Monumento ai “Morti per la Libertà”, allo “Scalone”. Qui ci sarà l’intervento di saluto del sindaco Luca Robaldo e delle autorità con l’orazione ufficiale di Claudia Bergia, presidente dell’associazione partigiana “Ignazio Vian”.

A Ceva, per la Festa della Liberazione, il programma della cerimonia inizia alle 8.30, presso il cimitero Sant’Agostino, con l’alza‐ bandiera, la deposizione della corona in alloro in ricordo dei Caduti e la lettura della preghiera del Patriota piemontese. Alle 9, al teatro Carlo Marenco, si svolgerà la premiazione degli studenti dell’istituto scolastico CFP. Seguirà l’Orazione ufficiale, tenuta dal professor Gigi Garelli, direttore dell’Istituto storico della Resistenza della società contemporanea. A seguire “Dal 25 luglio 1943 al 25 aprile 1945 la strada della Libertà”, un percorso nella storia verso la Libertà, svolto attraverso la narrazione della storia di quel periodo, intervallato da musica e canzoni a tema. Info: www.comune.ceva.cn.it

Oggi la Città di Ormea celebrerà la Festa della Liberazione con una cerimonia che avrà inizio alle 11.30 con il ritrovo in piazza San Martino e partenza del corteo per la deposizione delle corone ai monumenti ai Caduti della Guerra di Liberazione nei giardini dietro la Chiesa e della Seconda Guerra Mondiale nella piazza dietro al Municipio dove verrà consegnata copia della Costi‐ tuzione ai diciottenni ormeesi, e della Grande Guerra in Piazza della Libertà. Presterà servizio il Corpo bandistico Alta Val Tanaro. Sabato 27 aprile alle 21 nel Nuovo Cinema Ormea il Teatro Caverna presenterà lo spettacolo teatrale “Il sapore delle castagne secche” sul ruolo delle donne nella guerra di Liberazione. Ingresso libero. Info: www.comune.ormea.cn.it/it


Quest’anno, in occasione del 25 Aprile, a Carrù si esibirà un gruppo di musica popolare tutto al femminile: le Madamè. La band questa sera alle 21 porterà sul palco del Vacchetti uno spettacolo ricco di forti emozioni dove ascoltare la tradizione, con una veste completamente moderna e accattivante. Al mattino, dopo la Messa delle 10, si svolgerà invece la cerimonia commemorativa della Liberazione con ritrovo alle 10.30 in piazza Municipio. I partecipanti raggiungeranno, quindi, in corteo piazza Curreno dove si terrà l’orazione ufficiale dell’onorevole Chiara Gribaudo, vicepresidente nazionale del Pd, e avverrà la consegna delle borse di studio agli alunni di 3ª media per i loro lavori sulla Resistenza. Info: www.comune.carru.cn.it

Il ricco programma delle iniziative organizzate dal Comune di Borgo San Dalmazzo è in calendario fino al 4 maggio in occasione del 79° Anniversario della Liberazione. Oggi dalle 9.00 ci sarà l’omaggio ai caduti Partigiani con intervento dei Sindaci delle Valli. Alle 10.45 presso il Cimitero Cittadino omaggio al Sacrario dei Caduti Partigiani e alla Lapide dei 13 fucilati.

Oggi, giovedì 25 aprile, la "Cooperativa Montagne del Mare" organizza una passeggiata culturale alla scoperta dei protagonisti della resistenza partigiana. Ritrovo previsto per le 10.30 presso l'Area Archeologica di Valdieri. Attività a pagamento, prenotazione necessaria. 
Sarà un'immersione nella storia di Dante Livio Bianco insieme alla banda "Italia Libera", protagonisti della resistenza partigiana in questo territorio. Attraverso racconti, aneddoti avvincenti e curiosità sugli eventi storici, verrà esplorato il coraggio e la determinazione di coloro che hanno lottato per la libertà. Le melodie della lotta popolare, suonate dal vivo, accompagneranno il cammino accanto a "Villa Bianco" e "Madonna del Colletto", il primo nascondiglio del gruppo resistente. A Valdieri, visita alla "mostra dedicata a Dante Livio Bianco". Info: www.visitcuneese.it/en/dettaglio-evento/-/d/sui-passi-della-resistenza

Oggi, 25 aprile, alle 17 nella sala conferenze di Villa Bianco a Valdieri, è in programma la proiezione del documentario "I Giorni Belli". Omaggio ad Alberto Bianco e alla sua famiglia, prodotto dall’Istituto storico della Resistenza di Cuneo, con la regia di Erica Liffredo e la sceneggiatura di Alessandra Demichelis. Ingresso libero. L'iniziativa di “Ora e sempre Resistenza” sarà anche un'occasione per visitare la mostra "Dante Livio Bianco: il partigiano e l'alpinista" allestita presso la vicina sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Valdieri. Info: www.facebook.com/areeprotettealpimarittime
 
L’Ecomuseo della Resistenza “Il Codirosso”, trasferito da Lemma a Rossana, è distribuito su tre sale ricche di reperti e documentazione della lotta partigiana della vallata. Sarà visitabile oggi, giovedì 25 aprile, senza prenotazione per tutto il pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30. Il Museo conserva al suo interno centinaia di reperti storici originali, accuratamente raccolti negli anni da Riccardo Assom, donati al Museo da parte dei partigiani stessi o dai loro famigliari. Armi, divise, libri, ma anche disegni, testimonianze audio e interviste costituiscono la collezione museale e ampliano il bagaglio della memoria collettiva rossanese e nazionale. Info: www.facebook.com/Ecomuseoilcodirosso

Bruna Aimar

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium