ELEZIONI REGIONALI
 / Cronaca

Cronaca | 15 maggio 2024, 19:01

Ombre sulla promozione del “Fricassè”: indagati anche i cuneesi Beppe Carlevaris e Luca Ferrua

Scarsa promozione e spese ingiustificate nel Comune torinese di Baldissero. Il presidente di Visit Piemonte figura assieme al giornalista tra i cinque indagati dalla Procura di Torino per corruzione e turbata libertà di scelta del contraente

Beppe Carlevaris, presidente Conitours

Beppe Carlevaris, presidente Conitours

Corruzione e turbata libertà di scelta del contraente: è aperto con questi capi d’accusa il fascicolo della Procura di Torino affidato al pm Elisa Buffa, che riguarda la promozione del ‘Fricassè’ nel Comune di Baldissero Torinese e che vede tra i cinque imputati anche i due cuneesi Giuseppe Carlevaris e Luca Ferrua.

Il cuore dell’inchiesta parlerebbe di favori richiesti e concessi in cambio dell’affidamento della promozione del piatto tipico - variante del fritto misto alla piemontese – e ha preso il via quando la consigliera comunale di Baldissero Paola Chiesa si è rivolta alla Procura indicando come Visit Piemonte – di cui il limonese Carlevaris è presidente, così come del Consorzio Conitours - avesse erogato un finanziamento di 48mila euro all’ente “Pinin Pacot”, che ha scelto la Rosfert srl – società di comunicazione per eventi in cui figura proprio Ferrua, giornalista e direttore de “Il Gusto” - per promuovere il piatto e un evento a esso collegato.

La società, secondo gli inquirenti, avrebbe però pubblicizzato poco o nulla - specie sui social network - rendicontando spese troppo alte. Le indagini, dopo i primi sopralluoghi, procedono.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium