/ Attualità

Attualità | 21 giugno 2024, 09:51

Degrado sempre più evidente sulla ex linea Cuneo-Mondovì, il sindaco Busciglio: "Una situazione condannata a rimanere tale"

Il primo cittadino segnala, ancora una volta, il pessimo stato di manutenzione dell'infrastruttura per la quale la sua amministrazione ne aveva proposto l'utilizzo e il recupero come pista ciclabile

Degrado sempre più evidente sulla ex linea Cuneo-Mondovì, il sindaco Busciglio: "Una situazione condannata a rimanere tale"

Rovi, vetri rotti, muri vandalizzati e un pesante stato di abbandono. Nulla è cambiato per quella che una volta era la linea ferroviaria della Cuneo-Mondovì e che oggi sembra una foresta. 

Come ogni anno il sindaco di Beinette, Lorenzo Busciglio - che da sempre si è battuto per il recupero dell'infrastruttura per la creazione di un percorso ciclabile- ha effettuato un sopralluogo per verificare lo stato di mantenimento della linea ferroviaria e della stazione presente sul territorio comunale. 

"Sono passati quattro anni - spiega il primo cittadino - dalla proposta del Comune di Beinette di convertire, in modo non definitivo, il sedime ferroviario in pista ciclabile. Quattro anni dall' evocazione da parte del Consiglio comunale di Cuneo del "sogno" (come disse un consigliere) del ritorno treno. Un sogno che, come si poteva prevedere, si sta trasformando in un incubo...per il degrado costante delle infrastrutture, soprattutto degli immobili e per l'oblio in cui é caduta l'intera linea ferroviaria Cuneo - Mondovì. Un oblio interrotto da qualche risveglio estemporaneo della politica locale, ma destinato a rimanere tale considerati i costi proibitivi della riapertura e, soprattutto, dell' esercizio del trasporto su ferro".

Arianna Pronestì

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium