/ Copertina

Copertina | 07 luglio 2024, 00:00

AC Cuneo 1905 Olmo: presidente, sponsor e rosa rinnovati per preparare la stagione 2024/25

Luca Allasia prende il posto di Mauro Bernardi: “Puntiamo ai migliori risultati possibili sia dentro che fuori dal campo”. Main sponsor Gabetti Immobiliare con Bongioanni Caldaie

C'è aria di novità in casa dell'AC Cuneo 1905 Olmo. Venerdì sera, nel salone d'onore del Comune di Cuneo, la società ha presentato il nuovo presidente e i nuovi acquisti della prima squadra, in vista della stagione 2024/25.

Il nuovo presidente Luca Allasia

A prendere il posto di Mauro Bernardi, oggi nel consiglio di amministrazione della Fondazione CRC, è Luca Allasia, socio e amministratore delegato della Carni Dock srl con sede a Lagnasco.

 

Allasia ha 58 anni, è sposato con Monica ed ha due figlie: Jasmine, 26 anni, laureata in Giurisprudenza, e Aurora, 24 anni, maestra di tennis e padel con un passato nel tennis agonistico.

Appassionato e innamorato del calcio: “Sono juventino nel midollo”. Appassionato e innamorato di ciclismo, mountain-bike e tennis. Segue il Cuneo Volley maschile A2 (GRAN DOCK la Salumeria - Prosciutto Crudo di Cuneo fa parte degli sponsor).
Carni Dock srl nasce nel 1990 dall’unione delle famiglie Allasia e Rubiano, che hanno alle loro spalle una storia importante, con quattro generazioni specializzate nell’allevamento, nella macellazione e nella lavorazione delle carni suine. Il marchio Carni Dock racchiude due brand, ciascuno con la propria identità ed il proprio percorso: Carni Dock il Fresco e Gran Dock la Salumeria. Dal 2012 Carni Dock è produttore del Prosciutto Crudo Di Cuneo Dop, prosciutto che oggi vanta a marchio Salumeria Gran Dock una stagionatura minima di 24 mesi.

Dopo aver legato il nome del vostro prodotto di punta, il Prosciutto Crudo Di Cuneo Dop, al capoluogo della Granda, ha deciso di accettare il ruolo di presidente dell'AC Cuneo 1905 Olmo. Perché questa decisione e quale il suo apporto personale al progetto?

Quando il presidente Mauro Bernardi mi ha chiesto se poteva passarmi il testimone, dopo qualche giorno di riflessione, non ho potuto dire di no perché sono innamorato del calcio da sempre, da quando ho memoria e soprattutto perché il club è solido, ben organizzato con idee, strategie e progetti ancora da realizzare sia per il settore giovanile, che per la prima squadra.
Quindi ringrazio Mauro Bernardi, Valter Vercellone, Riccardo Andreis e tutta la dirigenza per la fiducia che hanno riposto in me.



Da "tifoso sponsor" a presidente. Come valorizzare ulteriormente il legame con il territorio? In questo senso possono avere un ruolo rilevante gli sponsor?

Abbiamo la grande fortuna di vivere e lavorare in un territorio unico.
Il settore della Carni Dock è quello agroalimentare, ragion per cui ci tengo a ricordare le eccellenze di Cuneo e provincia. Abbiamo salumi, Crudo di Cuneo dop, formaggi dop, mozzarelle di bufala,
carne di fassona piemontese, frutta e piccoli frutti, dolci, cioccolato, gelati, essenze di menta, vino,
acque naturali, caffè,etc. Tutti prodotti nelle nostre imprese del territorio.
Siamo molto bravi a produrre e forse un po’ meno a fare comunicazione.
Mi auguro che tramite il Cuneo Calcio si possa fare sinergia e cassa di risonanza per comunicare ulteriormente la qualità ed il valore dei nostri eccezionali prodotti.
Logicamente non ci sono solamente imprese agroalimentari, quindi cercheremo di coinvolgere nel nostro progetto anche aziende di altri settori oltre a quelle già presenti in questo momento che voglio ringraziare per il Loro supporto, molto importante per noi.

Ritiene sia importante continuare a puntare fortemente sul settore giovanile?

Certamente. Continueremo a investire nel Nostro settore giovanile che già vanta un fiore all'occhiello: il Cuneo Center Training inaugurato nell'ottobre 2022.
I giovani calciatori rappresentano il futuro del movimento calcistico e investire in loro significa non solo sostenere il talento emergente, ma anche contribuire allo sviluppo di un calcio sano e sostenibile.
Purtroppo l’eliminazione dell’Italia agli Europei 2024 ha evidenziato la mancanza di una vera e propria politica di investimento nel nostro Paese nei settori giovanili.



Quali sono gli obiettivi nel futuro della società e della prima squadra?

Il senso di responsabilità mi dovrà guidare in futuro per dare continuità all’ottimo lavoro fatto fino ad ora da tutti i membri del club, anche di coloro che lavorano in silenzio e nell’ombra.
Tutti ci impegneremo per ottenere i migliori risultati possibili sia dentro che fuori dal campo.
Bisogna sempre ricordare da dove si è partiti, quindi non posso ancora non ringraziare Mauro Bernardi e la dirigenza per la passione, la determinazione e lo spirito di sacrificio che hanno messo in “campo”in questi ultimi tre anni di storia del Club.
La società ha lavorato molto bene e dovrà farlo anche nel prossimo futuro.

Il past president Mauro Bernardi

Mauro Bernardi, past president dell’AC Cuneo 1905 Olmo, traccia un bilancio degli ultimi 3 anni di attività della società.

 

Bernardi, qual è stato l’obiettivo che sin da subito ha caratterizzato l’importante progetto dell’AC Cuneo 1905?

In questi anni siamo riusciti, grazie ad un enorme lavoro di squadra, a dar vita ad una grande famiglia, ad un qualcosa di inaspettato fino ad allora.

Abbiamo ridato fiducia a un marchio fallito, abbiamo restituito la vita a una società storica che era scomparsa. Oggi contiamo oltre 500 bambini nel settore giovanile e vantiamo un centro sportivo completamente rinnovato, in località Piccapietra a Madonna dell’Olmo, tutte le categorie del settore giovanile sono state riconfermate e parteciperanno ai campionati regionali nella stagione 2025/26.

Il risultato più tangibile, oggi, è costituito dal forte legame che si è creato con il territorio: la nostra società si è integrata con le aziende del territorio, in un connubio di fiducia ed entusiasmo. Sono oltre 50 le aziende che oggi sostengono la società, una squadra solida che fa ben sperare per il futuro.

Si può parlare di un tornato amore bianco-rosso?

Direi proprio di sì: tanti si sono innamorati o re-innamorati della società e della squadra. Basti pensare al fermento del settore giovanile, all’appoggio degli sponsor del territorio cuneese, ai supporter che ci seguono durante tutta la stagione calcistica. Ci tengo, in questa occasione, a ringraziare chi ha fatto parte della squadra e a chi ne farà parte da oggi in poi. Ringrazio il Vice Presidente Riccardo Andreis e il Direttore Sportivo Valter Vercellone, insieme a tutti i componenti del CDA uscente. Ringrazio Danilo Parola di Play ADV e Francesca Quaranta che, insieme, hanno curato nei minimi particolari la comunicazione della società e della squadra.

Ringrazio di cuore tutti i mister, insieme ai tecnici del settore giovanile e della prima squadra: insieme hanno svolto un grande lavoro… il loro impegno e la loro costanza hanno fatto sì che oggi l’AC Cuneo sia una realtà consolidata, nuovamente credibile.

Quale orizzonte nel futuro della società e della squadra?

Oggi affidiamo il timone a due grandi imprenditori: il nuovo Presidente sarà Luca Allasia, socio di Carni Dock, importante azienda di salumi che produce il Crudo di Cuneo, un’eccellenza del territorio. Il Vice Presidente sarà Flavio Borgna: la sua è una famiglia di imprenditori che spazia su diverse realtà, dalla lavorazione del vetro alla produzione e alla vendita di caldaie. Flavio è appunto l’Amministratore Delegato della Bongioanni Caldaie. Con loro entrano a far parte della famiglia AC Cuneo nuovi sostenitori: main sponsor sarà Gabetti Immobiliare Italia, grazie al coinvolgimento dell’AD Roberto Busso. Saviglianese DOC, ha da subito conferito fiducia a questo progetto, con tanta voglia di crescere.

Il nuovo percorso che si apre oggi, sarà un percorso all’insegna della continuità, mantenendo forti i valori del settore giovanile portati avanti prima dall’Olmo e poi dal Cuneo, puntando sempre più sulla crescita dei giovani e sulla formazione dei tecnici intesi come allenatori sportivi, ma anche e soprattutto come importante risorsa umana per i giovani che si affacciano al mondo dello sport.

Manterremo una condotta sempre esemplare, senza sforare i bilanci, per far tornare la società a categorie e livelli che hanno fatto parte della storia del AC Cuneo 1905.

Quali i risultati migliori della Prima Squadra sino ad ora e quali i nuovi obiettivi?

La prima squadra è arrivata tre volte ai play off e una volta alla fase nazionale della categoria Eccellenza.

Sono freschi di questi giorni quattro nuovi acquisti: uno per ogni reparto in campo, per rinforzare una squadra che è stata costituita in tre anni, senza mai fare passo più lungo della gamba, passo dopo passo, allenamento dopo allenamento. Oggi abbiamo una squadra competitiva che si pone come obiettivo per l’anno 2024/25 la vittoria del Campionato di Eccellenza.

È pronto a lasciare una squadra in piena crescita?

Non sono pronto, ma in questo momento devo lasciare la presidenza e lo faccio serenamente, con la consapevolezza che si continuerà a lavorare nella giusta direzione. Ringrazio tutti coloro che in questi anni hanno creduto in me, chi mi ha dato fiducia; ringrazio le aziende che hanno sostenuto sino ad ora questa splendida avventura che non finisce qui perché, in verità, è solo ai ranghi di partenza.

È nato in me un nuovo amore per questi colori, che non posso - e non voglio - abbandonare


I nuovi acquisti nella prima squadra

Raffaele Bosio, difensore, classe 2004

***

Simone Cavalieri, portiere, classe 2005

***

Daniele Galfrè, centrocampista, classe 1992

***

Ettore Giraudo, difensore, classe 2006

***

Federico Giraudo, difensore, classe 1999

***

Giuseppe Ponsat, attaccante, classe 1995


Gli sponsor


Gabetti Immobiliare è Main Sponsor dell'AC Cuneo 1905 Olmo.

Si tratta dell’unico Full Service Provider per l’intero sistema immobiliare in Italia: ha sedi corporate in tutti i maggiori capoluoghi con presidio regionale ed è presente capillarmente in tutta Italia con la rete in franchising composta da oltre 700 agenzie immobiliari.


Roberto Busso, amministratore delegato di Gabetti Immobiliare: Abbiamo deciso di intervenire nella storia del Cuneo Calcio come Sponsor in modo molto importante per alcuni motivi principali.

Anzitutto per un ritorno di immagine. Come gruppo Gabetti da due anni abbiamo in Savigliano, proprio nel Cuneese, il nostro ufficio corporate territoriale dedicato alle aziende. Crediamo non ci sia miglior mezzo per la promozione della nostra realtà se non quello di abbinarlo alla squadra che porta proprio il nome del capoluogo, Cuneo.

Poi per una questione legate alle emozioni. L’allenatore Carlo Rocca è un amico, mio compagno delle superiori. Ho con lui un forte legame personale

Infine, la cosa più importante è che quando ho incontrato Valter Vercellone e Mauro Bernardi ho deciso subito che il nostro sarebbe stato un “sì”. Cosa che succedere molto difficilmente: ho trovato in loro una rara onestà intellettuale”.


La Gabetti non è nuova nel mondo del calcio e dello sport in generale: “Il nostro sostegno è sì una sponsorizzazione, ma anche un credere insieme al futuro di progetti interessanti e dal grande potenziale – conclude Busso -. Nel 2023 Gabetti Sport ha portato la Juve Stabia dalla serie C alla B e la Casertana ai play off. L’attuale direttore del Como era, prima ancora, direttore di Gabetti Sport. Viviamo da anni nel mondo sportivo, crediamo in progetti seri e lungimiranti come quello dell’AC Cuneo”.


Flavio Borgna – Bongioanni Caldaie

Quella che si apre è la terza stagione in cui Bongioanni affianca l'AC Cuneo 1905 Olmo in qualità di sponsor. Questo sodalizio rappresenta la continuità di una tradizione che ha visto il marchio cuneese presente sulle maglie di diverse realtà sportive, del passato e del presente: dal Torino Calcio al Basket Milano, al Volley Cuneo negli anni ’90, al mondo delle corse rallystiche, al ciclismo (dalla squadra Brunero-Bongioanni e più recentemente come Main Sponsor della Fausto Coppi e della squadra professionistica di ciclismo femminile Bepink-Bongioanni).

Bongioanni, marchio storico riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico (fondato nel 1907), è oggi una realtà moderna e all'avanguardia, specializzata nel comfort domestico e professionale. Nei suoi stabilimenti di Borgo S. Dalmazzo (CN) e Legnago (VR), vengono prodotte caldaie, pompe di calore, scaldacqua e sistemi innovativi orientati alle energie rinnovabili e al risparmio energetico, destinate al mercato nazionale ed internazionale. Grazie a un impegno costante nella ricerca e sviluppo, Bongioanni propone soluzioni tecnologicamente avanzate e sostenibili.

La passione per lo sport fa parte del nostro DNA - ha dichiarato Flavio Borgna, Amministratore Delegato di Bongioanni Caldaie – portandoci a condividere grandi imprese. Questa passione, unita al forte legame con il nostro territorio (vendiamo in tutto il mondo, ma siamo fieramente cuneesi), ci ha spinti a riconfermare la partnership con la squadra del Cuneo 1905 Olmo, in un comune progetto di crescita. La nomina a Vicepresidente della Società mi onora profondamente e mi responsabilizza ulteriormente negli obiettivi ambiziosi che intendiamo perseguire anche quest’anno. Bongioanni non solo si distingue per i suoi prodotti di alta qualità, ma anche per il suo impegno nel promuovere lo sport come strumento per veicolare valori positivi, di rispetto per l’ambiente e di coesione sociale che il Cuneo 1905 Olmo incarna pienamente”.

Cristina Mazzariello

Leggi tutte le COPERTINE ›

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium