/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 02 aprile 2012, 19:23

Levaldigi, Guido Botto risponde a Cota: "Siamo disponibili a un piano aeroportuale integrato"

Ma il presidente Geac alza il tiro:"Non esiste solo lo scalo torinese. Guardiamo anche verso Nizza e altre società private"

Guido Botto

Guido Botto

"Integrare l'aeroporto di Levaldigi con quello di Caselle? Perche' no?" Così Guido Botto - presidente della società Geac - commenta la proposta del governatore del Piemonte Roberto Cota che, alcuni giorni fa, aveva detto: "Levaldigi si può salvare solo se si integra con lo scalo torinese".

"Se Caselle è d'accordo - chiarisce il presidente Botto - noi siamo disponibili ad integrarci in un unico sistema aeroportuale". Il che significa una sola società con due piste distinte. E come vedrebbe un'alleanza con la vicina Nizza, da sempre punto di riferimento economico per tutta la Granda? "Stiamo valutando anche questa opportunità - conclude Botto -, ma non ci sono solo Nizza e Caselle. Ci stiamo guardando intorno, perché è innegabile che un'alleanza con un'altra società privata del settore garantirebbe per Olimpica uno sviluppo ed una crescita più veloce". Per esempio già diversi anni fa lo scalo di Bergamo - Orio al  Serio si era detto disponibile ad una collaborazione con l'aeroporto cuneese.

NaMur

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium