/ Eventi

Eventi | 27 giugno 2013, 16:03

Castelli Aperti: tutti gli appuntamenti del 30 giugno

Un emozionante itinerario tra Racconigi e Savigliano

Castelli Aperti: tutti gli appuntamenti del 30 giugno



Domenica 30 giugno la rassegna propone un itinerario che parte da Racconigi e prosegue alla scoperta delle bellezze architettoniche di Savigliano.
Cuore dell’itinerario è il castello Reale di Racconigi residenza molto amata dai Savoia e oggi ritornata agli antichi fasti. 
Del castello si apprezzano i grandi saloni e gli appartamenti della vita quotidiana della corte, ma anche il grande parco romantico che si estende per più ettari, frutto dell’architetto paesaggista X. Kurten. E’ un luogo incantevole per passeggiare, meditare e godere delle belle giornate di sole. 
Inoltre, il parco, ospita fino al 13 ottobre, l’edizione 2013 della Biennale Internazionale di Scultura dal titolo Pensare lo spazio. Dialoghi tra natura e immaginazione.(ore 10.00 – 19.00; ingresso 2 euro). L’esposizione consiste in 62 sculture di grande dimensione realizzate da artisti provenienti da Italia, Spagna e Germania. La mostra è un esempio di espressione artistica multigenerazionale, con scultori che provengono da percorsi culturali eterogenei. Sono artisti affermati nel pieno della loro maturità creativa, noti per le personali scelte di poetica e di linguaggio.
Nei locali sottostanti la serra della Margaria sarà presentata una sezione storica di scultori operanti nel secondo dopoguerra in Italia, una sorta di “numi tutelari” degli artisti le cui opere sono disseminate nel grande Parco. 

Poco distante da Racconigi, gli amanti della cultura e dell’arte non potranno non apprezzare il centro storico di Savigliano. In via Sant’Andrea si visita il palazzo barocco Taffini d’Acceglio (Biglietto: 1,50 euro Orario: ore 10.00-12.30; 14.00-18.00.) dal nome della famiglia che lo fece costruire. All’interno è possibile ammirare alcuni capolavori di arte locale tra cui "Il trionfo di Ippolita" di G.A. Molineri, una "Madonna con Bambino e San Giovannino" di scuola molineriana, due pale d'altare di scuola clarettiana, la pala raffigurante "San Pietro", riconducibile a G. Claret e alla sua scuola.
Nel centro storico apre alle visite il Museo civico "A.Olmo" e Gipsoteca G. Calandra, uno dei musei civici più antichi della provincia di Cuneo. (aperto dalle 10 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.30; ingresso 3 euro). Il museo ospita reperti archeologici, raccolte d'arte dalla fine del XV secolo fino all'arte contemporanea e importanti donazioni private. Di interesse nazionale è la Gipsoteca Davide Calandra con calchi, bozzetti, modelli in gesso e terracotta dello scultore torinese morto nel 1915 (di grande rilievo il calco del Fregio dell'Aula di Montecitorio a Roma).

Infine, per chi vuole godere il panorama della città dall’alto è d’obbligo la salita alla Torre Civica di piazza Santa Rosa. L’accesso è dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 con ingresso 2 euro.

Altre aperture domenica 30 giugno in provincia di Cuneo
Giardini Botanici di Villa Bricherasio a Saluzzo (dalle 9.00 alle 12.00; dalle 14.00 alle 19.00; ingresso 5 euro)
Castelli di Lagnasco (dalle 9,30 alle 12.30 e dalle 14,30 alle 18,30; ingresso 5 euro)
Forte di Vinadio (dalle 14.30 alle 19.00)
Filatoio di Caraglio (dalle 10.00 alle 19.00; ingresso 6 euro)
Museo Mallè di Dronero (dalle 14.30 alle 19.00; ingresso 3 euro)
Borgata Balma Boves (dalle 10.00 alle 18.30; ingresso 3 euro)
Castello del Roccolo a Busca (dalle 10.00 alle 19.00; ingresso 5 euro)
Castello di Serralunga (dalle 11.00 alle 13.00; dalle 14.00 alle 18.00; visite guidate 5 euro)
Castello della Manta (dalle 10.00 alle 18.00; ingresso 6 euro)
Torre Civica del Belvedere, Museo della Stampa a Mondovì (dalle 15.00 alle 18.00; ingresso alla Torre 3 euro, ingresso ai musei: 3 euro)

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium