/ Attualità

Attualità | 22 giugno 2018, 10:20

Una “spedizione” di volontari ripristina il tratto della “Strada dei Cannoni” interessato da una frana

Era già successo in passato, per la rimozione dei massi che bloccavano la strada del Vallone. Critico il sindaco di Casteldelfino Anello nei confronti dell’Unione montana Valle Maira

La strada ripristinata dopo la frana

La strada ripristinata dopo la frana

Una “spedizione”, che al momento resta coperta dall’anonimato, è intervenuta in questi giorni, ripristinando la percorribilità della “Strada dei Cannoni”, la via di comunicazione che unisce le Valli Maira e Varaita, interessata da una frana proprio sul versante della Val Maira.

Alcuni volontari valligiani, che ritengono la “Strada dei Cannoni” un tassello fondamentale per la stagione turistica estiva che sta prendendo forma, hanno raggiunto il luogo del distacco franoso ed hanno ripristinato la parte di strada che le abbondanti piogge avevano portato via.

C’è chi ironizza in merito, alludendo al ritorno di “Obelix”. Per capirne il nesso, bisogna tornare indietro nel tempo, quando il gruppo era già intervenuto una prima volta, lungo la strada del Vallone, per la rimozione di alcuni massi che ostacolavano il passaggio dei mezzi.

Non si placano, invece, le polemiche da parte di alcuni Amministratori locali, che da tempo invocano una regolamentazione del traffico a motore lungo la strada. Una possibilità che la Val Maira non ha mai preso in considerazione, portando avanti la linea del turismo ecosostenibile.

Dum Romae consulitur, Saguntum expugnabatur. – commenta a tal proposito Alberto Anello, sindaco di Casteldelfino - Leggendo che per una manifestazione si spendono forse 45mila euro da parte dell'Unione montana Valle Maira, mi scandalizzo nel non avere avuto assicurazioni dal presidente Colombero di un intervento di ripristino di questa importante strada. In qualsiasi caso, un sentito ringraziamento ad Obelix per il celere intervento”.

Nicolò Bertola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium