/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 02 novembre 2018, 21:40

Come giocare a poker utilizzando il calcolo di probabilità

Il gioco del poker durante gli ultimi 15 anni ha riscosso un grande successo sia in Europa che nel resto del mondo.

Come giocare a poker utilizzando il calcolo di probabilità

Il gioco del poker durante gli ultimi 15 anni ha riscosso un grande successo sia in Europa che nel resto del mondo. Il merito di questo successo è dovuto in larga parte al fenomeno del Texas Hold’Em, il quale ha caratterizzato negli ultimi anni l’attenzione mediatica per quanto riguarda le attrattive da casinò live così come digitale online. Una delle caratteristiche che rendono il gioco del poker interessante, anche tra chi non è appassionato di gioco d’azzardo o comunque dei giochi di abilità è data dal fatto che per giocare bene bisogna conoscere in una certa misura le regole matematiche che sono insite in questo tipo di gioco.

Giocare a poker sfruttando la strategia delle pot odds

·         Tra le varie strategie funzionali per trarre profitto a lungo margine, è necessario conoscere il calcolo del punteggio del nostro avversario, perché per giocare a poker e vincere il numero maggiore di mani, e quindi ottenere qualche guadagno, bisogna imparare a giocare le proprie carte in funzione di quelle dei nostri avversari.

·         Queste regole sono basilari, sia quando andiamo a giocare al tavolo verde di un casinò live, sia se accediamo a un sito di gioco così come a una poker room.

·         In questo articolo andremo quindi a trattare e ad approfondire quali sono le strategie vincenti legate alle pot odds nel gioco del poker e come sfruttare al meglio la nostra mano vincente, con metodo scientifico e tenendo conto del dato statistico che è collegato ad esso.

Che cosa sono le pot odds nel dettaglio

·         Partiamo quindi dalle cosiddette pot odds, cioè le quote che stabiliscono quali carte entrando possono migliorare la nostra mano e consentirci quindi di vincere.

·         Trattandosi di un gioco basato sul denaro, è importante quindi calcolare la quantità di soldi che ci serve per poter vedere un’altra carta, nel gioco del poker del Texas Hold’Em, ad esempio.

·         Il calcolo si basa sulla possibilità di seguire o meno una chiamata, basandoci pertanto sul principio che stabilisce come nel gioco del poker sia importante vincere alla distanza, in quanto non è un gioco basato sulla rapidità come può essere ad esempio la roulette o il blackjack stesso.

·         Nel poker infatti è importante vincere a lungo termine, dato che vincere una mano in una sessione breve potrebbe essere controproducente alla lunga.

 

Il poker come gioco di strategia e di calcolo delle probabilità

Trattandosi di un gioco di strategia, dove non bisogna mostrare troppo, spesso è necessario saper simulare così come bluffare, per confondere il vostro avversario.

·         Si consiglia ad esempio di lasciare agli altri una mano, se questa non vale la pena di essere vinta. Bisogna quindi concentrarsi sul giocare solo le mani importanti, dove potremo in qualche misura mostrarci e scoprirci maggiormente, visto che il piatto a disposizione potrebbe valer la pena di rischiare.

·         Tornando alle quote del piatto, e quindi alle pot odds, è bene dire come con la tabella probabilità poker aumentano le possibilità che ogni singolo giocatore ha di vincere una mano, imparando a gestire e a calcolare quelle che nel gergo tecnico sono definite pot odds, ovvero le carte che ci consentono di migliorare la nostra mano e quindi le possibilità di successo al tavolo del poker, sia esso live oppure in modalità online.

·          Consigliamo pertanto di ripassare il calcolo delle percentuali, visto che bisogna effettuare una probabilità basata sulle frazioni, che ci danno il 33% di possibilità di migliorare la nostra singola mano.

·         E’ importante capire come su 46 carte a vostra disposizione, 8 carte servono per aiutarci a raggiungere un punto maggiore rispetto ai nostri avversari, mentre le altre 38 carte non possono aiutarci.

·         Questo vuol dire che bisogna tenere un rapporto di 38 a 8 e di 4,75 a 1, una proporzione matematica che ci indica il coefficiente di miglioramento della nostra puntata, e quando e come chiamare in una posizione di assoluto vantaggio rispetto al nostro avversario.

Conclusioni

Mentre questo tipo di discorso apparirà difficile da comprendere per un giocatore occasionale di poker, per quelli più esperti il calcolo delle pot odds, risulta essere un metodo nuovo e alternativo da sperimentare durante la prossima partita di torno o comunque come bagaglio di esperienza che torna sempre utile nel momento in cui decidiamo di sederci al tavolo da poker, sia esso dal vivo oppure online e quindi digitale. In un momento come questo dove in Europa si stanno disputando le WSOP il calcolo delle pot odds e del metodo scientifico applicato al poker potrebbe sicuramente interessarvi anche se non siete degli esperti dei giochi di carte.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium