/ Attualità

Attualità | 25 febbraio 2020, 17:12

Alba, salta pure il Consiglio comunale: "Decisione per evitare sedute a porte chiuse"

La conferenza dei capigruppo ha disposto con voto unanime il rinvio della seduta in programma per venerdì. "Rispettiamo ordinanza ministeriale sugli eventi pubblici"

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Feste, sport, messe, funerali e ora anche il Consiglio comunale. Difficile che in questo qualcuno ne faccia un dramma, considerata l’esiguità del pubblico che normalmente ne segue le sessioni, ma certamente la decisione assunta dalla Conferenza dei Capogruppo riunita oggi nel municipio albese allarga la casistica delle limitazioni che in queste ore definiscono l’irreale clima da clausura di queste giornate ai tempi del Covid-19.

I rappresentanti dei diversi gruppi rappresentati all’interno dell’assemblea civica albese hanno infatti deliberato, "con decisione unanime e in spirito di solidarietà", di rinviare a data da destinarsi la seduta di Consiglio comunale già calendarizzata per il tardo pomeriggio di venerdì 28 febbraio.

Il rinvio, si legge in un documento diffuso dal Comune con la firma del presidente dell’assemblea Domenico Boeri, prende le mosse dalla constatazione che "la generalità degli argomenti in discussione non presentano condizioni che compromettano il regolare svolgimento dell’azione amministrativa del Comune", per cui "ha prevalso la considerazione di rispettare il primo punto dell’ordinanza ministeriale del 23 febbraio relativo alla sospensione delle attività ed eventi".

"Tutto ciò – si conclude la nota – anche per spirito di condivisione con le iniziative, pubbliche e private sospese dalla scorsa domenica e per garantire, nella nuova riunione, la presenza del pubblico, senza ipotizzare sedute a porte chiuse".
 

Redazione

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium