/ Eventi

Eventi | 16 ottobre 2011, 17:36

Fiorenza Cossotto e Veronica Simeoni a Mondovì per il Premio “Opera”

Veronica Simeoni

Veronica Simeoni

Come ultimo appuntamento della Stagione musicale “Mondovì Teatro e Musica”, domenica 23 ottobre si terrà la XXII edizione del Premio Internazionale “Opera-Città di Mondovì”. Dedicata alle voci di mezzosoprano in ricordo della monregalese Annetta Casaloni, vedrà premiate Fiorenza Cossotto (“voce illustre”) e Veronica Simeoni (“voce emergente”).

La Cossotto è stata, insieme a Giulietta Simionato, la più rappresentativa fra i mezzosoprani italiani della seconda metà del Novecento. Ha trionfato in tutti i maggiori teatri, dalla Scala al Metropolitan, accanto ad artisti come la Callas, Bergonzi, Corelli, la Price, Pavarotti. Nel suo repertorio figurano opere come Aida, Il trovatore, Don Carlos, Il barbiere di Siviglia, Carmen, Sansone e Dalila, Cavalleria rusticana, La favorita, ma non dobbiamo dimenticare, nella prima fase della carriera, le sue interpretazioni delle Nozze di Figaro (quale delizioso Cherubino) e di Lucio Silla di Mozart. Nel 1978 registrò anche il Tancredi di Rossini. A Mondovì sarà presente, alle ore 16,30 nella Sala Polivalente del Museo della Ceramica (Piazza Maggiore, Mondovì Piazza), per un incontro-audizione a lei dedicato, a cura di Bruno Baudissone, con la partecipazione di Giorgio Gualerzi e Giorgio Rampone.

Veronica Simeoni, uno dei mezzosoprani più promettenti a livello internazionale, terrà invece il concerto, alla sera alle 21, al Teatro Baretti, accompagnata dal pianista Federico Biscione e presentata da Giorgio Gualerzi. Vincitrice di importanti premi, quali il “Pavarotti” di Modena, il “Viotti” di Vercelli e il “Voci verdiane” di Busseto, la Simeoni ha già cantato in teatri come La Scala di Milano, Comunale di Bologna, “Verdi” di Trieste, Arena di Verona, mentre all’estero è stata applaudita a Città del Messico, Hildesheim,  Bordeaux, Cardiff e Birmingham. Il suo repertorio comprende, tra le altre, opere come Trovatore, Aida, Carmen, Madama Butterfly, Maria Stuarda. Il prossimo anno sarà Adalgisa nella Norma di Bellini al Teatro Regio di Torino.

Ricordiamo che domenica pomeriggio, alle ore 15,30, la manifestazione sarà aperta dall’intitolazione di una via al baritono monregalese Domenico Viglione Borghese (1877-1957), con cerimonia a fianco della Scuola Elementare di Mondovì Piazza.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium