/ Saluzzese

Spazio Annunci della tua città

Delizioso monolocale a 800 mt dal mare, ideale come seconda casa, completamente arredato con struttura divano letto e...

Causa trasloco vendo stufa in ottime condizioni (usata 3 anni) Vi prego di valutare le caratteristiche sul sito...

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Saluzzese | giovedì 14 maggio 2015, 08:31

Fratelli d’Italia-AN Cuneo: aboliamo l’IMU agricola!

Presentata una chiara e trasparente proposta di legge al fine di abrogare l’IMU agricola e di garantire la copertura del mancato gettito fiscale, stimato in circa 260 milioni di euro: “Basta con il gioco delle tre carte!”

In riferimento all’ articolo sull’IMU agricola dell’onorevole. Mino Taricco del PD, recentemente pubblicato sul quotidiano online targatocn, si rammenta che l’imposizione della tassa municipale sui terreni agricoli è stata voluta e votata dal suo partito e che qualsiasi ripensamento o correttivo proposto, quasi in un clima di campagna elettorale, è solo la conseguenza di una netta presa di posizione e mobilitazione contro quest’ennesima iniqua tassazione del Governo PD da parte delle Associazioni di categoria e dei partiti di opposizione, in primis, Fratelli d’Italia-AN.

L’agricoltura ha un ruolo essenziale nel nostro Paese e ha particolare rilevanza nella nostra comunità della Granda: non è solo assicurare una disponibilità adeguata di alimenti, ma anche garantirne la qualità, il made in Italy.

Quanta ipocrisia da parte di un Governo che con tanta “vitalità” celebra l’Expo – Nutrire il pianeta, Energia per la vita – ma non difende il “prodotto italiano”, non compensa i danni economici legati alla mancata esportazione di prodotti agroalimentari italiani dovuta all’embargo russo e, per finire (forse), inasprisce la tassazione proprio sull’agricoltura!

Oggi più che mai, agli agricoltori è affidato il compito di preservare l’ambiente naturale e contribuire in modo rilevante alla prevenzione dei dissesti idrogeologici legati non solo al cambiamento climatico ma anche all’abbandono “coatto” dei territori montani e collinari dovuto alle politiche agricole ed economiche sbagliate oltre che alla totale assenza di tutela da parte dello Stato dei diritti dei cittadini di queste aree sui beni essenziali quali sicurezza, sanità, trasporti, viabilità e telecomunicazioni.

Non servono correttivi: questa tassa va semplicemente eliminata e vanno condotte politiche agricole incentivanti! In aggiunta, nella proposta dell’On. Taricco, è molto suggestivo il fatto che ricompare il solito modo renziano di aggirare e mascherare la tassazione, demandando per l’ennesima volta agli enti locali, già impoveriti dai continui tagli delle risorse statali, il compito di esattori, come si evince da un chiaro passaggio:“Si sottolinea la necessità di assumere […] misure per consentire agli enti territoriali l’autonomia decisionale anche riguardo all’eventuale introduzione dell’imposta municipale propria sui terreni agricoli”.

E’ ora di finirla con il “gioco delle tre carte” perché gli Italiani iniziano a svegliarsi e iniziano a comprendere i trucchi di questa politica di prestidigitazione!

Fratelli d’Italia ha presentato una chiara e trasparente proposta di legge al fine di abrogare l’IMU agricola e di garantire la copertura del mancato gettito fiscale, stimato in circa 260 milioni di euro, attraverso un prelievo erariale unico applicato agli apparecchi per il gioco, tanto cari a Renzi.

A questo proposito, la Costituente di Cuneo di Fratelli d’Italia-AN organizza in diverse città e paesi della Granda, tra cui Cuneo (Domenica 17 maggio - Corso Nizza 12 - ore 10-12), l’affissione di manifesti, volantinaggio e alcuni gazebo per raccogliere firme e stimolare la popolazione a non accettare le inique e deleterie imposizioni su ciò che produce PIL e occupazione, ma proporre la tassazione dove troppi regali e concessioni sono state fatte dall’attuale governo PD.

Vincenzo Colucci, Portavoce provinciale Fratelli d’Italia-AN, Cuneo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore