ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / 

| 12 giugno 2016, 13:38

Ecco L'Isola di CapraUnica: come ripopolare un territorio passando attraverso la promozione turistica

Si tratta di un progetto di riqualificazione in corso d'opera, innovativo e originale, che unisce artisti e professionisti di diverse discipline e settori nel nome di una comunità del tutto nuova

Foto di repertorio

Foto di repertorio

A volte "il futuro", per diventare presente, non ha bisogno di grattacieli immensi e pareti di acciaio e cemento e luci al neon, ma di una natura mozzafiato e dell'interesse, dei sogni e della forza di volontà di un gruppo di persone ben motivate, anche piccolo.

Un esempio perfetto di questo assunto si chiama L'Isola di CapraUnica, ed è un progetto di promozione e riqualificazione del comune di Caprauna dedicato interamente al suo ripopolamento, attraverso l'esercizio di un approccio innovativo e originale che veda artisti e professionisti di diverse discipiline e settori dare vita a un ambiente in cui abitanti "vecchi e nuovi" possano trovare il proprio equilibrio così come le innovazioni tecnologiche e la straordinaria natura del paesaggio della Val Pennavaira.

Il progetto si propone di creare un flusso di persone attorno alla zona di Caprauna e al paese, andando ad attrarre prima di tutto i turisti di passaggio e i volontari e i collaboratori del progetto stesso, nella speranza poi di costituire uno "zoccolo duro" di abitanti stabili: la presenza di turisti crea la necessità di servizi, che a loro volta ovviamente delineano opportunità lavorative, mai così necessarie come in questo momento storico.

Il "leit-motiv" sembra essere quello di rivalutare il territorio esistente agli occhi di chi lo abita da sempre, per poi farlo scoprire a chi non l'ha visto mai, in una perfetta integrazione tra esistente e costruibile.

L'Isola è una possibile realtà basata sul lavoro di due "forze": la società immobiliare Kreative Castle srl e l'associazione omonima. Della prima, è fondatore Luca Andrea Marazzini, milanese, ma che con Caprauna ha sempre avuto un forte legame: "Per anni l'ho visitata venendo a trovare un caro amico - ha detto - e a ogni occasione mi innamoravo di più del posto. Poi, un giorno, ho cominciato a guardarlo con occhi diversi, a vedere tutte le potenzialità nascoste: ho capito che qui si poteva costruire qualcosa di nuovo."

I due giocatori in campo gestiscono una particolare "sezione" del progetto di riqualificazione dell'Isola di CapraUnica.

La Kreative Castle si occuperà della questione degli immobili, riqualificando quelli già presenti (spesso in stato critico a causa dell'abbandono) e dando vita alle cosiddette "residenze artistiche", ovvero abitazioni-laboratorio che verranno messe a disposizione di diversi creativi, i quali lavoreranno in loco ai propri progetti per poi presentarli proprio a Caprauna prima di portarli in giro per il mondo (o, in alternativa, lasciarli in paese).

L'associazione "Isola di CapraUnica", invece, si occuperà degli aspetti riguardanti la promozione in senso stretto, dando vita a eventi particolari dedicati al recupero delle attività agricole (attraverso il metodo di "agricoltura volontaria" del Woofing) e alla rivalutazione dei prodotti tipici del territorio, come la rapa bianca; verranno inoltre organizzati corsi di formazione e percorsi benessere e manifestazioni completamente originali come il Caprauna Film Festival e il Festival della Felicità, quest'ultimo conseguenza dell'istituzione di un "Assessorato alla Felicità", una sorta di assemblea comunitaria dedicata al mantenimento della comunità stessa.

Il progetto ha bisogno di sostegno e di interesse: per qualunque informazione o richiesta, è possibile consultare il sito internet www.capraunica.org

s.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium