/ Attualità

Attualità | 07 aprile 2019, 18:42

Partita da Fossano la rivoluzione ecologica dal basso: ora la sfida è alle altre città della Granda

Su iniziativa di due ragazzi di Trinità, sabato, il primo gruppo di circa 20 persone

Partita da Fossano la rivoluzione ecologica dal basso: ora la sfida è alle altre città della Granda

Un nuovo movimento autonomo e spontaneo è nato a Fossano sull’onda di Fridays For future.

Dopo gli studenti che hanno deciso di incontrarsi il venerdì dopo scuola per pulire le vie del centro cittadino, ieri, sabato 6 aprile, un gruppo eterogeneo di cittadini si è data appuntamento al supermercato e ha ripulito le rive del fiume Stura.

È nato quasi per caso come movimento: lo scorso 2 aprile il fotografo trinitese Simone Mondino posta sulla sua pagina una fotografia che lo ritrae insieme alla compagna Romina Manassero e dei rifiuti: “Due ore di pausa dal lavoro, spesa di 4.50€ (2 paia di guanti e dei sacchi) ovvero l’equivalente di una birra media al bar... 70mt di fiume Stura tra Sant’Albano e Fossano e questo è il triste risultato... tanto schifo raccolto ma tanto, troppo schifo ancora da raccogliere... abbiam deciso che ci torneremo ogni settimana per 2/3h!! Se qualcuno vuole unirsi è il benvenuto”.

Immediata la reazione degli amici che hanno offerto supporto ed entusiasmato Simone che il giorno successivo ha creato il gruppo “Sogno in Granda – #SaveThePlanet”: “Buongiorno a tutti! Questo gruppo non avrei mai e poi mai pensato di crearlo prima di ieri... ma vedere così tanta gente e così tanti giovani interessati alla questione mi ha portato a realizzarlo. È stupendo, veramente stupendo vedere che qualcosa finalmente sta cambiando, che si sta muovendo... c'è bisogno di ognuno di noi per permettere un futuro un po' più verde, puro, sano perché secondo me siamo ancora in tempo se partiamo adesso.... ma bisogna partire!! Ecco quindi il nome: "Sogno in Granda - #SaveThePlanet" perchè tutte le imprese partono da un Sogno che poi, con la perseveranza, diventa "Grande" (Granda) se si realizza. Io ci credo e come me vedo che siete in tanti a farlo e mi gasa tantissimo tutto questo”.

In pochissimi giorni il gruppo è cresciuto esponenzialmente ed è diventato terreno di discussione e condivisione per persone che vogliono contribuire attivamente ad arginare la sporcizia lasciata da persone prive di rispetto.

Ieri, sabato 6, a soli tre giorni dalla nascita del gruppo, c’è stato il primo incontro a Fossano, nel parcheggio del Mercatò: una ventina di persone che si sono date appuntamento, si sono rimboccate le maniche, e hanno rimosso pneumatici, bottiglie, pacchetti di sigarette dal lungo Stura.

“Un primo passo assieme è stato fatto, è stupendamente stupendo vedere le persone con così tanta voglia fare di fare del bene... siete stati fantastici. In sole due ore abbiam trovato di tutto e di più e questo è il risultato... a voi i commenti! Già prima, senza conoscervi, vi volevo bene ora ancora di più!!!!! Chiunque abbia voglia crei gruppi, crei eventi e diffonda il verbo... insieme possiamo!!!”

Il prossimo ritrovo è previsto per il 14 aprile e la sfida è quella ad alzare un po’ l’asticella: non un gruppo ma diversi gruppi, in tutta la Ganda, come quello di ieri per far crescere questo movimento spontaneo di coscienze e voglia di un mondo migliore. Per i fossanesi l’appuntamento c’è, ma la sfida è lanciata a tutta la provinciia.

Agata Pagani

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium